Ristorante, Pizzeria

PIZZERIA SPERA

 Via Cernaia, 9r - 50129 Firenze (FI)

 055.495286

12345 51 Voti -  49 Recensioni - Prezzo medio 12

 Le promozioni del ristorante

 Il Tuo voto per Pizzeria Spera

Dai il tuo voto al ristorante oppure, se vuoi, puoi scrivere una recensione completa, gli altri utenti lo apprezzeranno sicuramente.

54321

49 Recensioni per Pizzeria Spera

Al contrario dei fiorentini medi a me la pizza piace alta!

Erano mesi che volevo venirci a mangiare e ci son stato due volte nell'ultimo mese. Eccezionale.

Bisogna avere pazienza perché il locale è famoso e si rischia di trovare un po' di coda all'ingresso, che problema c'è? Si aspetta, magari dopo aver segnalato la propria presenza in modo che ti chiamino appena si libera un tavolo..
Si entra e al bancone ti indirizzano verso il seminterrato.

La saletta è carina, calda e accogliente, in stile rusticissimo. L'arredo è composto da tavoli da 2 posti e tavoloni più grandi, può capitare di sedersi vicino a sconosciuti, poco male, ci sta anche di scambiare due chiacchiere e di fare amicizia (sempre che non si abbia troppo la puzzetta sotto al naso).

Il servizio è veloce e il personale è molto disponibile anche con richieste piuttosto esigenti.

C'è a disposizione una bella scelta di formati e farine, in modo da poter accontentare i gusti più disparati, il menù è ampio e la varietà delle pizze è praticamente infinita e viene incontro anche a noi poveri vegetariani.
La pasta è FINALMENTE alta, soprattutto sul bordo, e non sottilissima e striminzita come le pizze che si trovano normalmente da queste parti.
Il condimento è generoso ma non stucchevole e devo dire che il tutto risulta gustoso e digeribile.

Il prezzo è più che onesto e varia a seconda della ricchezza della pizza scelta.

Io la considero senza troppa fatica la miglior pizzeria di Firenze.

ps. Ho letto su qualche sito che cercano in questo locale un ambiente raffinato ed elegante, altri che hanno richiesto l'ANANAS sulla pizza (da quale paese anglosassone vieni????)... beh... è ovvio che non sia piaciuto, ma essere un po' più obiettivi no?

Visitato a Giugno 2014

Non si dica che la pizza della pizzeria Spera e' una vera pizza napoletana perche' siete lontani mille miglia. Niente forno a legna, niente mozzarella, impasto ammazzaruto come diciamo noi napoletani, ossia non lievitato e di conseguenza non soffice e per finire i pomodori, che normalmente si usano per l'insalata, sulla pizza!!! Eresia!!!!

Visitato a Novembre 2013

Il locale è piuttosto angusto, più adatto alla pizza d'asporto che a ospitare persone ai tavoli: si entra dove si trovano la cassa e il forno, quindi si scende nel seminterrato composto da due salette carine, rivestite in legno, con tavolini in legno, dove si sta un po' pigiati, se c'è tanta gente.
Abbiamo ordinato una pizza Margherita e una Peccaminosa, con crema di tartufo, burrata pugliese e pomodori ciliegini. La pasta è all'apparenza "napoletana", ma purtroppo si tradisce quando la si mette in bocca: ha un bel cornicione alto, che però è molto croccante, anche se all'interno è soffice; il resto della pasta non è sottile, ma alto circa mezzo centimetro, cosicché il risultato è una pizza piuttosto pesante. A noi fiorentini questo tipo di pasta ricorda la schiacciata all'olio, per dare a chi l'avesse presente, fiorentino o meno, un'idea della consistenza e dell'impressione che ci ha fatto. Insomma, sarebbe buona, ma è veramente troppo pesante, è una sfida per lo stomaco. Il condimento è nella norma: il pomodoro nella Margherita è forse troppo asciutto e un po' acidulo, la mozzarella vi si fonde e confonde, quindi non è facilmente valutabile. Per quanto riguarda la Peccaminosa, devo dire che la burrata era molto saporita e legava bene coi pomodorini e la crema di tartufo; l'unica cosa che non mi è piaciuta molto è stata la mozzarella, che era troppo cotta, quasi secca, formava una sottile e croccante pellicola sulla base della pizza.
A noi non è riuscito finire queste pizze ultra-pesanti... Una nota positiva, però, c'è: la scelta di farciture è vastissima, si trovano pizze particolari, davvero originali!
Il servizio ha lasciato un po' a desiderare: i tavolini sono apparecchiati con delle tovagliette di carta gialla e dei tovagliolini di carta; i camerieri sono gentili e disponibili, nella norma, purtroppo c'era molta gente e abbiamo atteso molto prima di avere le nostre pizze.
I prezzi ci hanno lasciati contenti: le pizze vanno dai 4,70 agli 8,50 € al tavolo, 80 centesimi meno se prese d'asporto, le bibite sono economiche, per la media: una lattina di Coca Cola 2 €, mezzo litro d'acqua 1 €.

http://missione-pizza.blogspot.it/2013/11/spera.html

Visitato a Ottobre 2013

Mi porta un amico a cena in questo locale decantandolo come " il re della pizza .. " ha vinto premi su premi e fa una pizza da numero uno!!!
Ok .. allora inziiamo subito che al arrivo in pizzeria c'era la fila fuori come se veramente fosse quasi un onore cenare li, e fin qui ok .. speriamo bene e una volta entrati ci fanno accomodare in uno scantinato sotto terra, per dio locale molto carino e pulito, ma era strapieno di gente e sicneramente siamo quasi subito iniziati a scoppiare di caldo, era inverno ... ma si sa la gente fa caldo, essenso poi sotto la sede stradale a cenare si era come topi in trappola.
Tavoli molto appiccicati, che per mangiare devi stare quasi attento a non dare gomitate a chi ti sta accanto, e poi la pizza ..... arriva e ti portano un pezzo alto3/4cm di pane stopposo che loro chiamano pizza!! Asciutta come il deserto, sciocca per giunta e che il condimento non basta a insaporire tutto il mattone di pasta di cui è composta la pizza.
Sinceramente io la pizza al ristorante la conosco fine, o cmq non una suola da scarpe!! quella mi sembrava più il trancio di pizza da panetteria, o da supermercato coop, non da ristorante!!
Senza contare che non badano al numero di persone e ti infilano in questo sottosuolo dove sembra si essere in una mensa da quante persone ci sono accalcate a mangiare ... come se fossero quelli della pizzeria a concederti il piacere di mangiare la loro pizza.

Sinceramente devo andare a cena fuori per stare comodo e anche con un minimo ... dico minimo di privacy senza che quello accanto a me a 20cm senta anche i miei discorsi!
Mai più e mai poi ..

Visitato a Gennaio 2013

Stata ieri. Non sono rimasta né entusiasta né delusa.
Sì il locale è in buca e i tavoli vicini, ma non si ha certo la sensazione di essere in uno scantinato: è caratteristico e pittoresco.
La pizza molto alta, ma anche ben cotta. Non sono una fanatica della pizza alta e ne ho lasciata metà, ma non era gommosa, anzi cotta bene e croccante. La mozzarella molto cotta e scura sopra, il pomodoro un po' acido. La mia era una margherita, ma le altre mi sembravano ben condite e facevano molto profumo. In generale buona, ma, a parer mio, nulla di eccezionale. Sicuramente economici.

Visitato a Giugno 2013

Pizzeria a ridosso del centro, caratterizzata da locali sotterranei spesso affollati, fila nel piccolissimo atrio o sul marciapiedi, pizza di discreta qualità, prezzi onesti per Firenze.
Devo precisare che la pizza non è male ma non parliamo di "pizza napoletana" solo perchè "spessa", i condimenti non sono eccellenti ma abbondanti, l'impasto è molto alto e consistente, "panoso", cotto in forno elettrico. Sazia molto, non è male ma trovo che gli elogi in alcuni commenti siano un tantino esagerati, chiaramente di parte anche perchè scorretti nei confronti di concorrenti apprezzabilissimi e da non sottovalutare. Non ci tornerei per la scomodità degli sgabelli e perchè non riesco a finire una pizza così troppo "pesante".

Visitato a Febbraio 2013

Una delle pizze da non perdere a Firenze sopratutto per chi ama impasti alti. I condimenti sono vari e davvero ben ideati, da provare la pizza Elena e in particolare la Scarola (condita come da tradizione con uvette, capperi e olive). Da notare gli impasti di kamut e integrali. Il locale è piccolo e molto informale, non adatto a cene di gruppo, è spesso affollato, in due però non ho mai avuto problemi, e la prenotazione mi è sempre stata accettata. Da apprezzare il fatto che non diventa gommosa/collosa a temperatura ambiete, certo, dopo aver mangiato una pizza di Spera non c'è spazio per altro..ma che soddisfazione!!

Visitato a Febbraio 2013

Erano anni che volevo andare a mangiare in questa pizzeria, poi giovedì sera è capitato. Sono arrivato sul tardi, vicino alla chiusura, e le salette erano ancora
piene, ma non caotiche. Quindi un posto per due è stato facile trovarlo. Ho
ordinato le pizze direttamente al banco superiore, mentre il bere (analcolico) in
basso. E' un locale essenziale, troppo piccolo, ricavato chiaramente da una
cantina, non aspettatevi il top, diciamo che è nella media come ambiente.Niente
di che. C'è molta promozione sui muri della qualità della pizzeria. Ma vediamo al
mio giudizio, che è sempre sincero e propositivo. La pizza ordinata è a pasta
alta, nel particolare un prosciutto e funghi ed una funghi. Molto calda e dall'impasto simile al pane, è risultata gradevole e piacevole. Sarebbe meglio
condire il pomodoro da mettere sulla pizza per esaltare la sapidità, perchè è
un po' sciocca in generale, ma gradevole; purtroppo è poco condita, sarebbe
stato bello ci fosse stato più funghi e prosciutto, o più mozzarella. Ma alla fine
va bene così. Davvero buona e gradevole e bisogna ritornare. Da migliorare la
pulitura delle stoviglie, si nota che sono buttate in lavastoviglie e non trattate
perfettamente. Il servizio è nella norma, senza grandi sbavature. Altro punto
forte per la pizzeria il prezzo, due pizze e due coca cola appena 17€ e qualche
centesimo non tanto. Una cosa che mi è piaciuto, la pasta della pizza alta non
diventa collosa come altre presenti su piazza. Nota una certa professionalità.
Quindi ricapitolando. Piccolo posto. Ottima pizza. Ottimo prezzo. Sicuramente ci ritorno...anche perchè voglio assaggiare molte altre pizze presenti sul menù.
Sembrano squisite, anche se non mi è sembrato ci fosse il forno a legna, ma
a gas (quelli classici da forno a taglio)... Mi ha stupito..davvero. ci torno ci torno!!

Visitato a Gennaio 2013

Spera è una pizzeria ideale per l’asporto, l’angusto ambiente che vi accoglie all’entrata vi spinge al prendi e fuggi. Ma l’altezza delle pizze veramente considerevole per gli standard fiorentini e i prezzi popolari attraggono molte persone a consumare in loco, ciò crea molta fila che la mancanza del servizio di prenotazione aggrava. Il sabato consiglio di non andare troppo tardi per evitare di attendere tanto fuori, in inverno potrebbe essere un reale problema. Di contro il servizio interno è indubbiamente veloce e lo dico con tranquillità (lo frequento da anni di sabato e non ho mai aspettato troppo). Lo spazio interno è quello che è piccolo e raccolto con i tavoli molto vicini (talvolta lo stesso tavolo per gruppi distinti) ma chi entra da Spera non va per la bellezza degli arredi ma per la sua pizza. Personalmente la considero tra le migliori di Firenze anche se ultimamente trovo l’impasto poco salato seppure sempre riccamente condito. Prendete la pizza coppa del mondo solo se veramente affamati, in quanto ha cordoli di pasta che separano i tre gusti che la rendono ancora più pesante di come generalmente è. Sconsigliato a chi ama la pizza bassa e sottile.

Visitato a Ottobre 2012

Buonasera a tutti,
sono stata a cena giorni fa in questa pizzeria e premettendo che sono abituata a mangiare in posti rustici dove la cucina solitamente è buona e casalinga (ricerco gli antichi sapori familiari) qui ho trovato questa "ambientazione" anche se eccessivamente rustica (uno scantinato) ma una qualità veramente insoddisfacente dal punto di vista culinario. Amo le pizze alte e questa ne aveva le caratteristiche ma purtroppo internamente non era cotta! I prezzi sono nella media a mio avviso e sicuramente non vale la pena mangiarci...

Visitato a Dicembre 2012

E’ chiaro che molti dei commenti che danno il massimo, almeno quelli degli ultimi anni, sono legati alla pizzeria più da un rapporto personale che da consumatori. Le opinioni, oggettivamente, sono troppo esagerate rispetto allo stato dei fatti, ma questo non vuol dire che non sia una buona pizzeria, anzi.

Credo che quello attuale sia il terzo cambio di gestione, poiché l’attuale proprietario non è “la figlia” campionessa ed è troppo giovane per esserne il padre.

Il locale è vero è piccolo, io ho avuto la fortuna che ci fosse poca gente e messi nell’ultima stanza sotterranea con solo un altro tavolo occupato non ho vissuto il problema del “mangiare appiccicati” che hanno sollevato gli altri utenti; immagino comunque che quando sia pieno non sia comodissimo. A me è toccato lo sgabello per sedermi quindi la comodità della cena non è stata al top, ma gli altri commensali seduti sulla panca appoggiata al muro non credo abbiano avuto problemi.

Ritengo che comunque sia caratteristico e quello che molti hanno vissuto come “uno scantinato” sia da vedere più che altro come “una taverna” e quindi come una qualità aggiunta e non come un difetto. D’altra parte sempre di Firenze si tratta ed il locale sotterraneo, la taverna, fa parte del suo stile.

Abbiamo preso 5 pizze + una focaccia, 2 birre, una coca – cola media e 3 bottiglie d’acqua (che vengono portate da mezzo litro).
Ci propongono la scelta di pizze fatte con un mix di farine (integrale-kamut-mais) ed optiamo tutti per il mix.

Anche qui, in tutto oggettività, le pizze sono ricche e gustose, non lesinano sulla farcitura, il gusto dell’impasto è buonissimo. La pizza, è vero, è una delle più buone di Firenze a livello di gusto. Nonostante sia l’alba me ne mangerei una anche ora.

Altrettanto vero che, a mio avviso, è poco digeribile, magari non troppo cotta. Purtroppo, lo ammetto sono io un po’ delicato, mi sono svegliato la mattina alle 6 – ecco perché è l’alba – in preda a bruciore di stomaco e gonfio. Ripeto: delicato io con la lievitazione delle pizze e con la loro cottura e quindi è un problema nel quale incappo spesso, per questo devo selezionare le pizze dove non mi succede, ma se altri vivono – come spesso si sente – lo stesso problema, non sarà la vostra pizzeria preferita e tendo a sconsigliarvela.

Una parola spesa per il personale: non il massimo della professionalità ma è simpatico e cortese.

Lati positivi.

Questo, il personale, è uno dei motivi per cui tornerei: cuoco, proprietario e camerieri disponibilissimi, non ti mettono fretta mentre mangi, e sono disponibili, apprezzabilissimo vista la moda fiorentina di toglierti il piatto sotto il naso mentre stai dando l’ultima forchettata anche quando la pizzeria è semideserta. Qui non accade! Un punto extra.

L’altro motivo per cui tornerei è il prezzo: meno di 10euro a testa, e di questi periodi merita una menzione d’onore! Altro punto extra.

La farcitura ed il gusto dei prodotti sono da ricordare.

Lati negativi.

Pizza poco digeribile, ma se digerite tutto il problema non vi si pone.
Non si può prenotare, è vero – e non so poi quanto sia da ritenere un lato negativo – .
Non fanno il caffè. Per molti amici il caffè a fine cena è vitale.

Ci fosse la possibilità di dare i mezzi punti avrei assegnato 3 farfalle e mezzo, perché secondo me non è in assoluto la pizzeria migliore di Firenze, ma da 1 a 10, un 7 e mezzo / 8 comunque lo merita.

Visitato a Settembre 2012

Pizza molto buona...con tante possibili varianti!!!peccato per la vicinanza degli altri clienti..che siedono al vostro stesso tavolo!!consigliato...

Pretendere che una pizzeria sia per forza un locale carino, curato e magari anche romantico lo trovo folle. Lo Spera è un locale brutto. E allora?

Gli habituè che vanno allo Spera lo fanno per due motivi semplicissimi.

La pizza è buona - forse non la migliore ok, ma comunque sia è buona.
La pizza è tanta - nessun rinforzino necessario (antipasto, primo, seconda pizza in due, ecc.)

Il tutto si traduce in una combinazione vincente che ha fatto la fortuna di questo locale.

Buona mangiata!

Visitato a Aprile 2012

parto dal lato positivo : il prezzo; 4 birre medie,4 pizze " elaborate" 43 euro. E' poco in confronto a quanto si spende normalmente. Per il resto...mah. il locale è l'interrato di un palazzo. La pizza,indipendentemente dalla forma (alta o bassa) è pesante. La mattina successiva appena svegio, ho sentito qualcosa sullo stomaco. Cosa che non mi succede MAI.
Gli ingedienti sono nella media. Niente di eccezionale. Anzi, la bufala che mi hanno messo nella pizza non so esattamente se fosse bufala (per me no) e dove l'avessero trovata.
Conclusione, come ha detto qualcun'altro, forse un tempo era un ottima pizza a Firenze. Oggi, per fortuna, c'è molto meglio a disposizione.

Rapporto qualità prezzo imbattibile.
Spendere meno di 4 euro per una margherita fatta con maestria, in una città, nel 2012 è quasi utopia. Provate la specialtià con cui ha vinto il campionato mondiale e sicuramente chiederete la possibilità di fare un abbonamento a questo locale.
Con le sue capacità Spera potrebbe avere senza problemi un locale di ben più alte pretese e costi. Eppure è li, sembra quasi la sua missione.
Poche volte mi sono trovato a mio agio come in questo locale, massima cortesia, tempi di attesa accettabili contando che il posto è piccolo e mai vuoto (qualsiasi giorno della settimana ha l'affluenza di un fine settimana) e se volete una pizza d'asporto basta un colpo di telefono e la puntualità con cui puoi andare a ritirarla è degna di uno svizzero (a mio avviso è il segno di una grande capacità nel gestire il locale).
Ho letto svariate polemiche, a mio avviso davvero fatte in cattiva fede (concorrenza?).
Posso dir questo, da non fiorentino che vive da poco in questa città, quindi estraneo alla logica un po' bottegaia che contraddistingue alcuni commenti letti su questa pagina, forse non la migliore pizza che mangerete nella vostra vita, ma sicuramente rientrerà tra le migliori 10.

Visitato a Febbraio 2012

pizzeria famosissima a Firenze, molti la amano, ma a me sinceramente non piace. la pasta è alta, troppo alta, e questo, unito al condimento abbondante, a me rende là pizza sempre indigesta. l'ambiente però è informale e la scelta ampia. prezzi: sui 12-15 euro per pizza e birra.

La pizza della Spera è una delle mie preferite, ci vado ogni volta che posso! Gli ingredienti usati sono di buona qualità, e a me l'impasto alto piace moltissimo, anche quello di kamut.. Nel menù ci sono molte pizze bianche rispetto alle rosse, che di solito prediligo, ma una volta superata la diffidenza verso le bianche, ho dovuto ammettere che in alcuni casi sono più gustose e particolari delle rosse. I prezzi sono sotto la media, di solito in 2, prendendo 2 pizze + 1 birra, 1 acqua e 1 dolce spendiamo sui 10 - 12 € a testa... Anche i dolci fatti in casa di solito sono davvero buoni! Sicuramente è un locale spartano e piccolo, e sicuramente non è il massimo fare la fila in attesa di un tavolo, ma chi ama i locali fighetti, è impaziente e ama farsi spillare quattrini in cambio di un'atmosfera "cool" potrà sicuramente trovare locali più adatti al proprio modo di essere... :-) Per chi invece ama i locali "alla buona" e nella vita non si fa tanti problemi, io lo consiglio vivamente, troverete un'ottima pizza a prezzi contenuti!"

Visitato a Gennaio --------

Concordo con Mariyo, visto il comportamento di utenti aggressivi ed offensivi che mostrano il solo scopo di dare spagolicious a questa pizzeria screditando i concorrenti, mi guarderò bene da sperimentazioni inutili. Mi auguro la redazione intervenga a tutela della credibilità del sito.

Quando vuoi provare una pizza a pasta alta, cotta sì in modo atipico nel forno elettrico ma secondo me gustosa, lo spera non ti delude. Forse rispetto allo standard di firenze, bisogna ordinarle più piccole perchè saziano subito. La fila fuori dal locale è a volte snervante, una pecca che insieme allo spazio angusto nel seminterrato non basta ad oscurare la qualità.

Il sig. Spera fa' questo impasto da 40 anni pare e infatti è ben lievitato e la pizza viene ben cotta;(Non come da Pizzaman che fa una pizza pesante e leggermente gommosa perchè male lievitata). inoltre si possono scegliere vari tipi d'impasto, tra cui quello al Kamut che è buonissimo e lo possono mangiare anche i celiaci. Inoltre la scelta di pizze è davvero impressionante, e per ogni periodo dell'anno vi sono le pizze con gli ingredienti di stagione. Da provare la pizza con la zucca, squisita! L'ambiente è interamente fatto in legno il che gli conferisce un aspetto caldo,rustico ma grazioso e confortevole. E per finire è impossibile spendere più di 10-12 euro e uscire affamati. Buon appetito!!"
p.s. Il forno è elettrico, ma la vera differenza in una pizza la fa il pizzaiolo!

Conosco bene la pizzeria Spera da tanti anni, forse da 10 anni e essendo vicino casa mia mi capita ogni tanto di andarci. Ora devo dire che se ragioniamo con i canoni della "vera pizza napoletana" dire che siamo abbastanza lontani, pero' devo dire che in periodi in cui una pizza in posti rinomati e sdoganati la paghi addirittura 10, 12 euro (un vero furto)..sinceramente trovo la pizza della Spera davvero super. Non e' una tipiza pizza che trovi ovunque.. Non si puo' neanche definire alta, la definirei piuttosto spessa e corposa e ben condita,(e' una via di mezzo fra una pizza e una focaccia come pasta) fatto sta che una margherita basta come cena, di quante pizzerie possiamo dire lo stesso? Se andiamo in diverse pizzerie a Firenze una pizza spesso e volentieri non basta ma dobbiamo aggiungerci almeno un antipasto tanto sono fini o piccole. Ora ultimamente sono aumentati leggermente i prezzi, ricordo quando la margherita costava 3.50 euro... Ragazzi dico 3 euro e mezzo..!!!! e ti bastava per cena.. Ora se non sbaglio la margherita sono 3.70 e le altre dai 4 ai 6 euro, qualche pizza particolarmente elaborata costa sulle 7, massimo 8 euro... Di tanto in tanto nascono nuove pizze come la sapori del sud, la emergency (il cui ricavato viene devoluto) e altre.. anche in base ai prodotti di stagione. Fatto sta che volendo andare al risparmio con 5 euro prendi una margherita e una bottiglia d'acqua.. con dieci euro massimo una pizza un po' piu' particolare e una birra o del vino..Ultimamente hanno anche rifatto parizalmente gli interni, cosi' si spiega l'aumento dei prezzi ma sempre in maniera ragionevole. Insomma non sara' la migliore pizzeria a Firenze e non incontrera' il favore dei palati fini o degli amanti della pizza, ma rimane un'ottima pizza, davvero gustosa e soddisfacente. Il locale e' piccolo e l'abiente e' molto informale e alla mano e il personale sempre molto gentile e come unica pecca ha quello di non poter prenotare, ci si mette in lista ma in ogni caso l'ordine delle prenotazioni viene deciso in base a quali tavoli nel momento sono liberi, quindi puo' capitare di vederci passare avanti persone arrivate dopo di noi. Ora rispetto a prima fanno anche i dolci e a pranzo e' possibile mangiare dei primi, in ogni caso la trovo una pizzeria discreta, di tutto rispetto che ha nella estrema economicita' il suo asso vincente. Secondo me rimane molto meglio di tanti altri posti.. !
p.s. l'unica cosa che non tollero e' la totale assenza di un vero olio piccante che sia realmente piccante.. ma va beh son cose che si possono superare.. :-))
Pizzeria Spera
Via cernaia, 9r
50129 - Firenze (FI) italia
tel: 055.495286

Visitato a Settembre 2011

sicuramente mi infastidisce molto che la pizza non sia cucinata nel forno a legno, ma Elena (la pizzaiola) è riuscita comunque a fare una pizza davvero buona e saporita.
il locale è agghiacciante: scalette ripide che conducono a due micro-stanze in cui si sta (se si ha la fortuna di trovare posto) schiacciati come sardine...
per me un posto in cui chiamare, ordinare una pizza buona (ce ne sono di tanti gusti e quando è la stagione anche coi fiori di zucca che adoro!) e andarsela a prendere.
è uno di quei posti in cui quando entri sembra sempre di essere tornati indietro negli anni'80!

Visitato a Ottobre 2011

pizza particolare! oggettivamente il locale è senza pretese, e la pasta della pizza non sempre facileda digerire. io ci vado perchè quel tipo di pizza alta e condita anche con ingredienti e accostamenti particolari mi piacciono molto.
da provare almeno una volta, o la ami o la odi!

Pizza veramente ottima! La migliore di tutta Firenze. Dopo scuola ci vado quasi ogni settimana. Il personale è gentilissimo e il posto è carino. Posto consigliatissimo!

Visitato a Maggio 2011

Diciamo che il locale e un buchetto,seminterrato,molto alla buona,ci sta spesso la fila specie nei we,non prende prenotazioni...sarebbe da dire ma chi te lo fa fare...? invece quando arriva la pizza (perche qui solo pizza si fa) tutto cambia...veramente ottima,gustosa ben condita,alta come dovrebbe essere,un sacco di varianti,e la spesa e decisamente economica...una delle meglio pizze di Firenze

Visitato a Aprile 2011

Mi dicevo un giorno vorrei provare questa pizza della discordia, ma, grazie al giudizio di certi "illustri" utenti, ho capito che non importa venire a mangiare la pizza da queste parti.
Se era questo l'intento, con me, ci sono riusciti.

Sì HAI DETTO BENE, E' STATA CAMPIONESSA infatti la qualità era di altro livello...prima.
.Allora, capisco che il personale abbia tanti amici che vadano allo stadio e li difendano (a volte ci vado anch'io li vedo, due li conosco!!) ma...cerchiamo un minimo di oggettività...mangi attaccato ad altre persone che non conosci, è innegabile questo...poi scendi dal piano terra in due o tre stanze con queste panche....anche questo è innegabile....quindi sotterraneo..
io avrò anche lo stomaco più delicato, sicuramente se uno va a cena il sabato sera dal merda alle cascine....qua è di lusso...(a parte preferivo il merda ma....) la pizza ti riempie perchè appunto ha il lievito istantaneo, visto che non è certo gigante; direi normale..certo se prendi le spidi pizza surgelate, questa è enorme....è vero di pizze ne ha tante ed è vero che ne ha due miste ma....vai al bounty per questo genere, Lì sono buone!!!
comunaue secondo me girando un po', non vi piacerà più questo locale, che ha avuto successo per indubbi meriti in passato ma...ora proprio no!!!

Visitato a Maggio 2011

Sono di Firenze e se devo mangiare la pizza vado SOLO da Spera.
La pizza è molto buona, alta e permette così di uscire senza alcun sentore di fame (sempre che uno sia in grado di finirla).
La scelta delle pizze è imbarazzante, si passa dalle classiche alle più strane, con pressochè qualsiasi tipo di ingredienti, con la possibilità di prendere pizze divise in più parti con gusti diversi, mezzi calzoni e mezze pizze, inzomma di tutto un pò. Se da Spera vuoi cambiare hai la possibilità di farlo con grande varietà, altrimenti prendi il solito.
Il locale è sotterraneo, vero, ma non è certo uno scantinato, è pulito e ordinato. Chiaro che se sei abituato a mangiare nei privet con camerieri in guanti bianchi non ti dirigi in una rustica pizzeria FIORENTINA, dove i camerieri FIORENTINI probabilmente non hanno studiato a Parigi, ma questo non significa che non possano offrire comunque un ottimo servizio.
La pizza è molto alta, se si è abituati a mangiare le pizze surgelate ad altezza foglio con un filo d'olio meglio evitare, se si è delle ottime forchette è il posto adatto.
Spera è famosa anche per il fatto che vi lavora Elena (campionessa del mondo come pizzaiola nel 2002 o 2006) quindi dubito sinceramente che il lievito sia istantaneo e gli ingredienti presi dal cestino della monnezza di fianco al mercato centrale.
Se dovete andare a cena, soprattutto il finesettimana per esempio alle 9 vi consiglio vivamente di andare per le 8/8:20, la fila non manca quasi mai. Non si prenotano i tavoli.

Visitato a Aprile 2011

KE SCHIFO, KE SCHIFO questo ristorante......io non capisco come si faccia a parlarne semi bene...allora mangi in un vero scantinato attaccato ad altre persone a caso...non ci andate!!!! la pizza è accettabile, ma il lievito è quello istantaneo (ve lo dico da ex cuoco) e ci vogliono due ore per digerire...vantaggi???? sì uno costa poco, ma ci mancava pure che era caro.....brutto ma come fate a dargli 3 punti?????

Visitato a Maggio 2011

A Cesare quel che è di Cesare : PizzaMan lavora a pasta cresciuta ovvero passata di lievitazione e un attimo prima dell'inacidimento - avete notato che le pizze sono quasi quadrate? è perché nella cassettina dove sono stipate le palline di pasta questa è così cresciuta che finisce per formare un unico strato; questa tecnica è utilizzata per avere un'alta resa con minore materia prima. Le pizze però devono essere mangiate appena sfornate perché se si lasciano arrivare quasi a temperatura ambiente sono letteralmente di gomma questo perchè i lieviti hanno totalmente consumato gli amidi lasciando solo il glutine che è una proteina elastica non digeribile dall'organismo umano. L'impasto di Elena Spera, può piacere o no, ma è nutrizionalmente ottimo. La qualità o meno dei condimenti la lascio al gusto di ciascuno: personalmente li trovo più che discreti. In ultimo: un forno per la pizza lavora a 380 gradi circa ed il piano di cottura, suddiviso in "piatti" deve essere di refrattario: fra elettrico e a legna sfido chiunque a occhi bendati a riconoscere la differenza... Quest'ultima la fa un fornaio esperto.

Visitato a Maggio 2011

La pizzeria Spera è ottima! Direi proprio: la migliore pizza di Firenze! Io ci vado sempre, per la pizza e gli ottimi dolci, ma anche per l'accoglienza calorosissima dello staff. Fra tutte le (gustosissime, alte e con ingredienti di prima qualità) pizze consiglio la Sapori del Sud, base margherita con bufala e nduja, burrata e cipolla rossa. Anche i calzoni sono eccezionali! E per finire: è la pizzeria più buona e insieme la più economica!

Visitato a Marzo 2011

Dire pizza napoletana e vederla cuocere col forno elettrico è una bestemmia.....vince pizzaman 10 a 0.....locale squallido, coda garantita, pizza biscottata e insipida

Visitato a Marzo 2009

Concordo in pieno con app Pizza, anch'io ho trovato la pizza da Spera senza sale, (nella pasta), condimenti di discutibile qualità e poco sapore.
Secco il pomodoro a cottura ultimata, una volta nella speranza cambiasse qualcosa, ho chiesto doppio pomodoro, macchè peggio di prima, uno strato rosso che avrei potuto sollevare pari, pari, io ci ho spesso aggiunto il filino d'olio com'è buon uso.
La pasta non è malvagia, ma non è proprio napoletana, discutibile poi la digeribilità, insomma no!

"Quando lo Spera ha aperto i battenti a Firenze, Pizza man a mio avviso non andava ancora in motorino"... attenzione adoro entrambe le pizzerie, solo che andrebbe ricordato che la prima pizza alta a Firenze la si è sempre mangiata in quello scantinato!
Fatta questa piccola premessa, lo Spera l' ho sempre considerata una pizzeria per stare con pochi amici sinceri in compagnia:s aspetta il proprio turno in compagnia, ci si siede ai tavolini un po' pigiati (e magari si allarga la compagnia con quelli accanto), si mangia una buona pizza alta che a volte ricorda una focaccia, e si spende il giusto.
Ci vado da 7 anni e ogni volta non ne esco mai deluso.

Visitato a Giugno 2010

Una pizza strana, non sembra neanche una pizza. Forse hanno detto a chi la prepara che a Napoli la fanno con la pasta alta e lo ha preso troppo in parola! Qui tutto è troppo alto: la crosta, la base che è tipo una schiacciata. C'è così tanta pasta che copre il sapore di tutto il resto! Non che il resto sia un granché; il pomodoro sa di conserva, la mozzarella indecifrabile perchè troppo cotta, infatti è scura. Poi era talmente sciocca che ho dovuto aggiungere il sale a mano. Non so se non mi è riuscita di finirla perchè mi aveva riempito troppo o perchè non mi piaceva, ma a metà ero già sazio. Però il prezzo è bassissimo e i camerieri simpatici.

Visitato a Ottobre 2010

pizzeria onesta per i prezzi che pratica. in altri tempi avremmo detto meravigliosa ma da una decina di anni la concorrenza a firenze si è fatta agguerrita e valida. molti ormai fanno la pizza meglio e a prezzi accettabili. comunque in zona non c'è molto di meglio e una pizza da spera è anche un pò vintage...perchè no?

Visitato a Maggio 2010

buona pizza, alta alla napoletana

Locale piccolo e ad alto rischio fila visto che non si può prenotare, non molto accogliente ma semplice e familiare. La pizza è certamente sopra la media della concorrenza locale, discreta la qualità dei condimenti ma purtroppo il locale è sotterraneo, angusto ed il forno è elettrico. E' insostenibile la tesi di quanti asseriscono che la bravura del pizzaiolo posso superare ogni limite, anche logistico; tale asserzione è condivisa solo da chi è di parte, da chi esprime due soli voti : un elogio per Spera ed uno scarso per il concorrente evidentemente più temuto. Bisogna ammettere, al di la di riconoscimenti e vari premi della giovane e brava Elena, che molte pizze sono buone e caratteristiche, magari un pò "spesse" ma forse è meglio una pizza un pò troppo "focaccia" di quelle troppo sottili o "cracker".

Finalmente sono stato allo Spera.

Vorrei iniziare questo mio commento sgombrando il campo da un aggettivo che ho letto più volte nei commenti precedenti: "alla napoletana".
Questa pizza, di metodo napoletano per così dire "classico", non ha ASSOLUTAMENTE niente. A partire dalla pasta, piuttosto biscottata e "sciocca", passando per il condimento fino ad arrivare al metodo di stendimento dei panielli ed al tipo di forno con annessi tempi di cottura (se volete farvi un'idea visiva di come sia la pizza napoletana doc, quella che si scioglie in bocca, cercate "Pizzeria da Michele" su youtube).
Chiarito che di "partenopeo" nel senso sopraesposto non c'è nulla, passiamo alle mie impressioni.

A me purtroppo questa pizza-focaccia non è piaciuta molto. Ho preso una "Fantasia" e non sono rimasto entusiasta nè del condimento, nè soprattutto dell' impasto, piuttosto insipido e davvero pesante.
Sul locale niente da dire, ancora una volta chi lo critica dimostra di non aver mai mangiato una bella margherita nella patria della pizza. I migliori posti sono proprio come lo Spera, si mangia gomito a gomito con sconosciuti, il menù l'apparecchiatura è spartana e informale.
Sui prezzi avrei qualcosa da ridire, 2 pizze ed una moretti da 66cl 20 euro non sono PER NIENTE pochi, ma ahimé siamo a Firenze anche se allo Spera non mi pare ci sia la vista sul cupolone del Brunelleschi...

Come per quasi tutti i locali che non mi hanno convinto, un giorno darò a questa pizzeria-focacceria una seconda possibilità, ma non mi pare proprio una delle migliori pizzerie della città.

Visitato a Febbraio 2010

non adatto alle tavolate, ambiente molto piccolo e pizza molto più simile ad una focaccia. da ragazzi facevamo scommese su chi riusciva a mangiarne due intere!!prezzi contenutissimi e menù estremamente corto, poche cose ma buone. ripeto pizza "particolare" ma decisamente da provare!!!

Personalmente la pizza di Spera mi piace...ma non l'ho mai mangiata DENTRO. sempre portata via. A questi patti una delle migliori insieme sicuramente a Pizzamen e al ristorante Firenze Nova.

Parto subito con le cose negative. Il locale è veramente brutto e piccolo. Non accettano prenotazioni quindi è sempre difficile trovare posto (soprattutto a cena).
E veniamo alle positive. Il personale è gentilissimo e Salvatore Spera o Elena (a seconda di chi trovi al forno) chiedono sempre come è andata e sono sempre estremamente cordiali. Il prezzo è veramente popolare e non è poco, di questi tempi.
Ho lasciato per ultimo, volutamente, il giudizio sulla pizza. La pizza è ottima. E questo non è opinabile! A parte gli scherzi la pizza dello Spera è, a mio parere, la migliore di Firenze e di molti altri posti. E' vero che a volte hanno il forno troppo alto e non sempre l'impasto viene bene. Ma quando hai la fortuna di mangiarla nelle condizioni migliori per me non ha euguali! E poi offre una varietà di tipi davvero ottima, con pizze anche molto particolari e tutte saporitissime.
Assolutamente da provare.

A mio avviso la qualità della pizza non si discute, se poi qualcuno non ne gradisce lo stile è un altro discorso. Chi ama esclusivamente la pizza sottile ha decisamente sbagliato posto, ma screditare un locale pluripremiato che sforna pizze da più generazioni perchè lo stile non è lo stesso delle altre 5.000 anonime pizzerie sparse per la città, non mi sembra una critica fondata. è fuori discussione che il locale così piccolo e sotto il livello della strada non sia il massimo, capita spesso di mangiare gomito a gomito con un perfetto sconosciuto, ma credo che, se si apprezza la qualità del prodotto, si possa sorvolare su questo aspetto. In particolare non sono d'accordo con chi, a tutti i costi, per essere appagato deve mangiare almeno due pizze altrimenti non è soddisfatto o con chi scrive che è così facile trovare dei posti dove mangiare meglio e spendere di meno.
VIVA LO SPERA, "ARTISTA DELLA PIZZA"!!!

Spera sì..ma che te la faccia bona!!
Pizza alta stile napoletana, cotta nel forno elettrico, un pò indigesta, cmq sullo stile di pizza man ma peggiore per i miei gusti.

Non mi è piaciuto. Il locale è davvero bruttino e opprimente ( si scende nel seminterrato di un palazzo) la pizza altissima e gommosetta e gli ingredienti usati non erano di gran qualità (il prosciutto cotto era dolciastro e i funghi sembravano sott'olio e non champignon freschi). Non ho finito la pizza prchè mi è lievitata nello stomaco. Risparmi nel pranzo del giorno dopo visto che per venirmi di nuovo fame c'ho messo 24 ore

Sono una discreta forchetta, quando vado in pizzeria ne mangio sempre 2 come minimo.
Allo spera ci sono stato due volte e ne ho sempre lasciata mezza, ma non perché fosse cattiva, solo quando ne mangio mezza mi pare d'averne mangiate 5, mi sento scoppiare. solo quella pizzeria mi fa questo effetto. Trovo la cosa alquanto insolita e non è un discorso di pizza alta o bassa. il prezzo è lievitato come la pizza. Non carissimo ma in giro è facile spendere di meno.

Confermo che il rischio di aspettare in coda è elevato soprattutto nei fine settimana, peccato non poter prenotare. I prezzi però sono bassi, la varietà di scelta è notevole e la qualità delle pizze lo colloca sicuramente tra le migliori di Firenze. Consigliato.

Sì, è vero: si rischiano delle belle code (qualità e prezzi riempiono il locale di ragazzi), ma l'attesa non va certo delusa. Le pizze sono davvero ottime, molto ben condite su una pasta proprio alla napoletana (non sottile come un'ostia, come spesso si trova, per rimediare a quel senso di gomma da masticare della pasta mal lievitata).
Brava Elena!

Campionessa Mondiale di Pizza nel 2002, Elena Spera sforna pizze deliziose. La scelta é incredibile, il servizio veloce, il prezzo é onesto. World Champion Pizza Maker in 2002, Elena Spera prepare delicios food. This little pizzeria is so widely known that attract customers from all over the world.

una delle prime pizzerie di Firenze, il locale è piccolo e non accetta prenotazioni, per cui può capitare di dover attendere un tavolo (il locale è nel seminterrato) ma la pizza è di ottima qualità (per chi apprezza la pasta abbondante), anche se cotta nel forno elettrico. Salvatore, il titolare, ha passato lo scettro alla figlia Elena che si è subito data da fare vincendo un titolo mondiale nel 2002.
(Il mio giudizio è probabilmente di parte perché sono cresciuto a pochi passi da questo locale e dalle sue pizze!).

E' buono ma niente a che fare con Pizzaman in via Rocca Tedalda. Il locale è davvero brutto perchè è una sorta di scantinato, il servizio non molto rapido. La pizza è buona.

Ultime attività sui ristoranti a Firenze

L’è Maiala - Menu toscano alla carta con fiaschetto di Bolgheri da 34,99 €

Pizza a scelta, bevanda e caffè a 12 Euro! Accontenta il tuo palato!

Cena Toscana per Due con Antipasto tipico + 250 gr di Filetto di Manzo o 1 kg di Fiorentina x2 + Contorno + Calice di vino + Dolce + Caffè a 38 Euro! Degusta uno speciale menù regionale!