Ristorante, Pizzeria

EATALY TORINO

 Via Nizza, 230 Int. 14 - 10126 Torino (TO)

 011.19506801

12345 78 Voti -  65 Recensioni - Prezzo medio 21

 Le promozioni del ristorante

 Il Tuo voto per Eataly Torino

Dai il tuo voto al ristorante oppure, se vuoi, puoi scrivere una recensione completa, gli altri utenti lo apprezzeranno sicuramente.

54321

65 Recensioni per Eataly Torino

locale innovativo. supermercato con prodotti ricercati (cari) con ristorantini sparsi. ambiente affollato con pochi posti a sedere. personale giovane e molto poco preparato (assistito a scena tra due inservienti sull esaurimento di una particolare birra e sulla decisione di servire un altra spacciandola per quella finita). piatti buoni. ben cucinati nonostante folla. rapporto qualita prezzo abbastanza buono. quantita prezzo non suff. consigliato piu per l idea nuova.

Sono stato al ristorantino fritti e birra...dove ho trovato una cassiera/cameriera poco felice probabilmente per la poco dedizione alle regole base di Etaly e del suo fondatore. In sostanza il servizio è stata una quasi delusione condita da smorfie di insofferenza e stanchezza. Per fortuna la frittura di calamari, servita prima agli ultimi arrivati e poi ai primi, era davvero buona. Altra nota negativa, che intendo comunicare anche al fondatore e al direttore della struttura, è lo spreco di acqua Laurisia, servita in bottiglia da litro al prezzo di 1 € e che spesso va a finire nel lavandino per perdersi nelle fognature torinesi a causa dello scarso consumo da parte dei clienti. Un vergognoso spreco di acqua!!! Per il resto che dire? Un ambiente carino e piacevole da visitare. Vi invito ad andarci perché si mangia e si beve bene e quindi il servizio offerto dalla simpatica cassiera passa in secondo piano. Etaly in ogni comune d'Italia!!!!

Eataly: a Pasquetta era tutto chiuso. Eataly No. Quindi affollato. Ma cio' non presuppone bassa qualita', e invece cosi' e' stato. Gia' e' inconcepibile mangiare su uno sgabello attendendo che una persona lo abbandoni perchè ha terminato il suo veloce pasto. L'addetto verra'a pulire il bancone togliendo le briciole notare con il dorso della mano. Questo particolare mi mancava. Come vegetariani ci sediamo al bancone delle verdure... illusione perchp vengono forniti solo due piatti vegetariani. Una pasta che se mai la avessi proposta ai miei famigliari me l'avrebbero lasciata li' e un piatto vegano ovvero una ciotolina con mezzo pugno di bulghur, un grano ben cucinato con a parte delle lamelle e poche di carote per dodici euro, Geniale per loro vista la folla. Per noi un po' meno.

Visitato a Aprile 2013

Idea originale. Nel corso degli anni ho provato praticamente tutte le isole, qualità non sempre commisurata al prezzo, organizzazione così così, servizio scadente. E poi è davvero snervante mangiare con la gente dietro che attende il tavolo. Nel complesso molto più fumo che arrosto.

è come mangiare all'autogrill, se avete l'olfatto fino evitate la zona del pesce potreste avere un attacco di conati di vomito

Visitato a Giugno 2011

Non commento l'idea geniale che è stata eataly!
Trovo però che abbiano iniziato con un'ottima qualità su tutti i prodotti ora però credo che i prodotti buoni siano rimasti ben pochi. sorrido quando ogni tanto vado e succede di vedere le persone che comprano la pasta di garofalo (non gragnano!) così cara solo perchè è da eataly quando vai al supermercato davanti ed è ad un prezzo più decente.
Questo spiega eataly, persone che vanno solo perchè è più caro. ma attenzione caro non è collegato per forza con qualità.
Trovo poi, da quando sono in società con la coop che la qualità si sia abbassata moltissimo, trovo la pizza (un tempo veramente buona) una presa in giro. ora bisogna chiederla rinforzata per avere un minimo di bufala; poi sottilissima.
Il personale? beh, ragazzi giovani sempre stanchi, probabilmente fanno ore lì dentro per ben poco.
Io sono un po' contro tutto quello che gira intorno ai grandi colossi, forse perchè preferisco il piccolo: il macellaio che sa chi sei, la panettiera che ti sorride o il ristorantino con poco e di qualità.
non dico di non andarci, anzi, alcune volte capita anche a me ma solo di sfatare questo mito ed essere un po' più critici e non andare ad occhi chiusi con la convinzione che sia tutto ottimo perchè "il vicino" lo dice.

Locale carino, ma la cucina non è poi così buona, i prodotti non sono così freschi e il personale è un disastro. Ci sono stata più volte con amici e famiglia e non mi è mai piaciuto. Una pasta al "pesto" che so fare meglio io. Una pizza con burrata decente, ma non buona. Per non parlare di dolci "fatti in casa" preconfezionati che non sanno di molto. Il personale è incapace, una volta stavamo andando da soli a un tavolo, perchè era ovvio che spettasse a noi e la ragazza sconcertata ci ha fermati, ha controllato e poi ci ha fatti sedere. La volta successiva abbiamo aspettato che la ragazza (una diversa) ci facesse accomodare, dopo quasi 10 minuti che il tavolo era libero e lei non ci aveva fatto cenno abbiamo chiesto "possiamo sederci?" e lei "ovvio, non dovete aspettare me!". Ordiniamo 2 birre e 3 coca-cola e ci portano 3 birre e 2 coca-cola, chiediamo un'altra bottiglia d'acqua gasata e ce ne portano una naturale.
Un errore è perdonabile, ma una valanga di errori del genere non sono accettabili!

Iniziamo col dire che non è un posto economico, ma il cibo è di primissima qualità, nonostante la location particolare, che può piacere come no. Molto bello, poi, farsi tentare dalle numerosissime sfizziozità italiane da comprare e portarsi a casa.

Visitato a Gennaio 2011

Bella l’idea, mi piace molto: ogni reparto è specializzato in una portata o in un tipo di ingredienti e, quando ci vai, sai che i prodotti sono sicuramente di qualità.
Purtroppo, però, mangiare in mezzo ai clienti che fanno la spesa non è certo il massimo e poi, personalmente, ho avuto una brutta esperienza: ho mangiato nel ristorantino dedicato alla pasta, ma…la pasta che mi è stata servita era praticamente cruda! Si faceva fatica a masticarla tanto era dura. Capisco aver fretta, ma un piatto così non si può proprio servire! Peccato, perché il condimento era molto buono.
I prezzi sono piuttosto alti e, anche se il servizio al tavolo è stato abbastanza valido, data l’esperienza, il mio giudizio non può essere positivo.

Visitato a Maggio 2012

Non sono molto propenso ad andare alla pizzeria di Eataly perchè non mi piace il modo in cui bisogna accaparrarsi il tavolo.
Puntare un tavolo e piazzarsi dietro a chi mangia non mi piace e non mi piace neanche se sono io a mangiare e qualcuno mi si piazza dietro ad aspettare.
Comunque, ora che c'è il dehor fuori si riesci a prendere un tavolo con un pò più di facilità.
Ieri sera però non sono stato affatto contento della pizza. Ho preso la pizza al prosciutto ed olive, ma la pizza era CRUSA e con 2 (DICO DUE) fette di prosciutto sopra ..... e la cosa che mi fa sorridere è che non è che te la regalano!!!! :)
DELUSO.....

Visitato a Aprile 2012

Andiamo regolarmente a comprare e a mangiare.
Prezzi non da ipermercato, d'altronde vendono "Alti cibi".
Mangiato in tutti i loro ristoranti. Dalla pizza alla carne, al pesce.
Tutti menu ottimi e prelibati.
La pizza e i loro primi di terra e di mare sono sicuramente da provare.
La migliore è la pizza con acciughe, ma anche la bufala è ottima.
Per i primi di mare e di terra la pasta di Gragnano (preferita da Totò non a caso) rende ottimo il pranzo o la cena.
Consigliato a tutti i buongustai. Anche perchè da pochi giorni al sabato e alla domenica si può mangiare la pizza dalle 11.45 alle 22.15.
N.B. Anche il pane è buonissimo. Viene servito con l'acqua Lurisia (ottima) tutto compreso nel prezzo.

Troppi commenti poco realistici, consiglio ai proprietari di intervenire meno, rischiano di essere controproducenti....

L'idea di base è ottima, i ristorantini sono molto veloci e la cucina è generalmente di alto livello. Ho mangiato molte volte al ristorante pizza/pasta, alla birreria, e al ristorante della carne. Mai un problema. Prezzi abbastanza buoni: con 10 euro generalmente si mangia un piatto unico con bevanda.

Visitato a Ottobre 2011

Veramente veramente bello, idea senza precedenti!!! Bello mangiare sugli sgabelli e molto interessante la divisione in varie aree!
Ho mangiato nel reparto carne con un buon vinello e poi in giro a far spese di prodotti particolari!!
Super consigliato!! Meglio questo che quello in via Lagrange!

Semplicemente fantastico, il miglior posto a torino sotto ogni aspetto..

I "camerieri" (se così vogliamo chiamarli, visto che hanno modi garbati come i cassieri di McDonald's) dovrebbero essere meno cafoni nel servire i clienti, poiché il servizio assomiglia a quello di una cameriera in età puberale di un qualsiasi "bar sport" di provincia.

Sarebbe un atto dovuto vista la qualità della loro pizza; ripeto, la migliore di Torino.

Visitato a Dicembre 2011

Slow food? Chi di voi si rilassa stando appollaiato su uno sgabello dopo aver fatto la coda per sedersi e con gli occhi nel piatto di chi fa coda dietro di voi alzi la mano! Eataly è un idea furba, che vedo meglio all'estero per far assaggiare i nostri prodotti, da noi va bene a pranzo per un piatto veloce, cioè "fast". Il prezzo è da ristorante, ma senza servizio e senza chef diventa carissimo..

Frequentato praticamente dall'apertura rigorosamente in pausa pranzo non ho mai avuto problemi a sedermi... La pizza è secondo me la migliore in circolazione a Torino; pasta abbondante, molto dente e ben condita; ottimo il ristorantino delle verdure e dei salumi; buoni carne e pesce anche se le porzioni sono un po' parche... I prezzi sono nella media, si spendono un paio di euro in più rispetto a qualsiasi bar della zona ma in cambio si ottengono un'ottima qualità e un servizio che io ho sempre trovato buono. Per quanto riguarda il supermercato è effettivamente caro, ma la qualità si paga!!!

Visitato a Novembre 2011

Eataly non è semplicemente un centro commerciale. Eataly è un fenomeno, che senza Slow Food non sarebbe mai potuto esistere. Ma soprattutto Eataly è puro marketing (se non ci credete leggete “Coccodè, di Oscar Farinetti, Giunti Editore, 2008 ”).
Eataly nasce dall’idea di raggruppare in un solo luogo tutto il meglio della variegata gastronomia italiana, cosicché l’avventore danaroso possa riempire, in una sola ora, un carrello di rare (e care) delizie, che normalmente riuscirebbe ad accumulare solo dopo giorni e giorni di peregrinazioni sul territorio del Bel Paese.
Per facilitare l’acquisto, il supermercato è stato diviso in isole tematiche, pulite ordinate e luminose, fra le quali si può passeggiare assaggiando (poco, pochissimo per la verità) e comprando. L’atmosfera serena è ahinoi rovinata dai continui cartelli ammonitori contro i ladruncoli da supermercato (“chi ruba è un ladro”) appesi ovunque, anche nei bagni. Pesce, carne, verdura, salumi e formaggi, pasta, pane e pizza, birra e vino, tutto ciò che è in vendita viene illustrato da eloquenti etichette, per renderti consapevole di quale delizia potresti acquistare e quanto saresti una persona raffinata e intelligente se lo facessi. Ma soprattutto per convincerti che assolutamente vale la spesa. Alta. Decisamente alta.
Allo stesso tempo Eataly vuole educare i clienti perché apprezzino (e comprino) sempre di più il cibo di qualità, quindi ha creato all’interno del supermercato anche dei “ristorantini”, uno per ogni isola, in cui poter gustare cucinati alcuni prodotti in vendita e sentirsi ancora più dei privilegiati. L’atmosfera è easy, tovagliette di carta, trespoli al posto delle sedie, si mangia in piccionaia gomito a gomito col vicino, di solito si ordina un piatto e via, con un bicchiere di vino (se desiderato) a parte. Tutto molto easy. Tranne i prezzi, molto chic.
Noi abbiamo provato il “ristorantino” che fa pizza. Anche se abbiamo letto nel menù la spiegazione del perché e del per come quella non sarebbe stata una pizza normale, per il pomodoro speciale, la ricetta speciale, la mozzarella speciale il forno speciale non siamo riusciti a toglierci di dosso la sensazione che nonostante tutto i prezzi fossero eccessivi. Sarà quel che sarà, ma una pizza con la salsiccia a 9 euro rimane sullo stomaco, anche se il cartello rassicura che “acqua (tiepida e sgasata, visto che vengono lasciate le bottiglie aperte sul bancone) e pane sono a volontà”. Si aggiunga il fatto che l’impasto della pizza era un po’ gommoso e che abbiamo fatto un po’ di fatica a digerirlo e si può capire perché il ricordo finale sia negativo.
Per quanto riguarda i prodotti venduti, ci sono alcune considerazioni da fare. Innanzitutto Torino sono alcuni anni che sta puntando molto sulla valorizzazione del territorio in chiave enogastronomica. Per cui dovunque si giri è un proliferare di tome, salsicce, cioccolati artigianali, biologici, locali, d’eccellenza e a Km zero. E chi più ne ha più ne metta. Ormai anche al supermercato sotto casa è possibile trovare molti prodotti d’eccellenza ad un prezzo normale. Per non parlare dei banchetti della Coldiretti, diffusi capillarmente sul territorio più delle parrocchie – e se non bastasse spesso presenti anche nel fine settimana nel centro cittadino – che offrono la possibilità anche ai più distratti di rimediare, e tornare a casa con la loro toma biologica, locale, IGP quotidiana. Dunque, a noi fa effetto vedere da Eataly prezzi così alti per tutto, anche per ciò che si sa di trovare ottimo e a meno sotto casa, alla bancarella o al macellaio di fiducia. Inoltre, ci è capitato di trovare da Eataly una bottiglia di pregiato whiskey scozzese che è possibile reperire facilmente in un qualsiasi ipermercato ben fornito ad un prezzo estremamente più basso. Ovviamente non possiamo sapere il prezzo di tutti i prodotti raccolti da Eataly, per cui magari quello del prosciutto toscano, per esempio, è onesto. Come si suol dire, a malignare si fa peccato…ma il più delle volte ci si azzecca. Una nota positiva è costituita invece dal reparto birre, davvero di ottima qualità e a prezzi onesti.
Infine il pesce. Noi il pesce lo conosciamo bene, sia perché lo mangiamo e acquistiamo frequentemente qui in Piemonte, sia perché l’abbiamo mangiato e acquistato per anni sulla costa adriatica. Il pesce di Eataly è caro, carissimo, e decisamente non sempre all’altezza della spesa.
Conclusioni: l’idea di Eataly è brillante, ben confezionata e sopratutto ben venduta. Per altre città più aride di eccellenze gastronomiche o in cui queste sono più difficilmente reperibili può essere davvero un negozio prezioso. Ma non è il caso di Torino. Ad ogni modo, non bisogna dimenticare che se l’idea era quella di offrire la qualità a prezzi non elitari allora non hanno raggiunto il loro scopo. Comprare da Eataly rimane un’attività per privilegiati, uno status symbol. E a noi non piace questa concezione elitaria del cibo.

Visitato a Maggio 2011

Io lo adoro, ci vado spesso e l'ho sempre trovato buono, qualunque cosa abbia provato.
Il pesce è un po' caro, soprattutto perché le porzioni non sono certo abbondanti, ma la pizza è ottima, la carne anche di più e al ristorantino delle verdure ci sono spesso chicche imperdibili (e l'insalata russa è da urlo).
Poi un gelato squisito all'Agrigelateria e un ottimo caffè alla caffetteria Carpano.
Alla fine si fa la spesa comprando ghiottonerie assortite, insomma è assolutamente da provare

La pizza migliore di Torino.

La pizza è sensibilmente più buona che nella media delle pizzerie in città, buona la scelta di birre da accompagnare; il problema è però l'affluenza che costringe spesso a lunghe attese in piedi.
Il gelato dell'agrigelateria lo conoscevo già e mi fa piacere ritrovarlo in questo tempio del buon cibo.
Pizza a parte, rimane comunque "roba da ricchi"...

Visitato a Ottobre 2011

La gelateria : voto 9 gelati alla frutta di stagione eccellenti, alla crema anche
La pasticceria: voto 4 ho preso dei pasticcini da mangiare sul posto, erano vecchi!!! (con un prezzo molto elevato)
La pasta voto 6 gli ingredienti sono buoni ma la preparazione di sughi e cottura pasta lasciano a desiderare - la pizza idem ha otiimi ingrdienti ma la pasta e la cottura non mi sono piaciuti voto 5
Il pesce: voto 5 spesso i piatti sono precotti e non sono preparati in maniera eccelsa
La carne: voto 5 e mezzo materia prima buona, preparazione pessima (carne precotta)

I vini proposti a calice o in bottiglia sono venduti cari, il livello di qualità prezzo è a favore del prezzo :) - nel ristorantino delle birre, ove i pianti sono precotti, le birre alla spina le ho trovate quasi sempre discrete, voto 6

Come detto da altri SpaghiFriends è meglio andare la sera in settimana per evitare il caos, senza avere aspettative troppo alte, va bene per fare la spesa di alimenti o ingredienti da gourmet (alcuni veramente cari) più che per mangiare direttamente in loco. Provato decine di volte dall'apertura ad oggi

a differenza tua, io ci sono stato sabato sera ed a parte il casino ho mangiato da dio, la pasta era più che abbondante ma soprattutto con una cottura perfetta, forse sono stato fortunato =), mia moglie ha preso una margherita con bufala ed anche questa buonissima, secondo me, meglio di quella nota in cso Palermo.

Visitato a Ottobre 2011

Se partiamo dalla qualità del cibo di partenza che è ottimo, non ci siamo. Attorniato dai negozi che vendono prodotti di qualità. i ristorantini presi da esigenze da fast-food non riescono a servire piatti che soddisfino uno dei miei tre criteri: qualità, prezzo e quantità. Insufficenza piena su tutta la linea. In sintesi: al ristorantino di pesce ho preso l'orata, bollita? stracotta che sfiorata da una posata si riduceva in una poltiglia che affamato ho ingurgitato in poco tempo, è sicuramente l'orata più piccola che mi è stata servita in tutta la mia vita, in più non sapeva di niente. A seguire ristorantino di pasta, dove dopo lunga attesa mi viene servita una porzione ridicola di pasta denominata Gragnano Mare, dove mare è un pensiero, forse è il gamberetto messo a decorazione, in sintesi mezzo piatto di pennette in cui l'unico sapore era d'olio. E va bene che siamo in Italia ma spendere 26 Euro a testa per mangiare poco e male non mi sembra opportuno! P.S. I negozi sono invece una nota lieta.

Visitato a Ottobre 2011

Sicuramente una bella idea... Prodotti tipici italiani... Dalla pasta alla pizza, dalla carne al pesce, dalle verdure ai formaggi e salumi.. Tutti buoni... Il prezzo un po' caro.. D'altrocanto la qualità si paga. Da provare!

Eataly e' un MUST SEE di Torino! Se non ti perdi tra le mille prelibatezze del negozio, (prezzi medio alti, per carita', ma cose di qualita' senza dubbio) e riesci ad arrivare ai banconi per mangiare, sorpassando con intelligenza una coda che in realta' non e' una coda ma un'attesa sparsa, e ti piazzi a mo di avvoltoio alle spalle di commensali che stanno quasi, dico quasi, terminando la cena (o il pranzo - la coda non cambia) puoi mangiare cose buone e saporite a prezzi modici. Banco pizza buono, banco hamburger/birra buono, banco pesce buonino....ma l'ho provato una volta sola quindi non faccio testo, piadine buone....
Adesso hanno aperto un'angolo di piatti piemontesi al reparto vino. Devo ancora provarlo ma l'ambiente ed il menu' mi ispirano!
Insomma, mangi bene non c'e' niente da fare! Andate gente.....andate! Non ve ne pentirete.

Visitato a Giugno 2011

Idea geniale, una struttura stupenda nuova concezione della ristorazione. personalmente ho mangiato nella parte esterna del rango pasta pizza carino anche qui ma i punti a sfavore sono davvero troppi!!! portate ottime dal punto di vista culinario per quanro riguarda la pasta mentre sulla pizza haime!!! che disastro!!! da fare presente anche il fatto che il cameriere che ti porta il piatto sbarazza il tavolo vicino e con molta disinvoltura (sintomo di abitudine) maneggia i bidoni della spazzatura senza usufruire di guanti!!!! e poi torna a portare altri piatti!!! come dire anche che mentre sei li che ti gusti un bel bicchiere d'acqua noti che chi carica il frigo del beverage nn pulisce le bottiglie. prima di riporle al suo interno!!! dal mio punto di vista una migliore organizzazione potrebbe far durare piu al lungo questa meravigliosa fabbrica del cibo...

Affascinato dal concetto conquistato dall'ambiente. Questo luogo è una vera e propria fucina di idee per il nostro sistema agroalimentare.

Venendo al ristorante nel particolare devo dire che non rappresenta un must, è molto + simile ad una grande distribuzione. Il servizio è intermittente.
Piatti buoni e varietà di scelta ampia.

Do 4 farfalle per l'idea e la costanza con cui viene portato avanti questo progetto. Fanno business, ma dietro c'è del cervello.

Lo consiglio almeno una volta per provare!

L.

Visitato a Febbraio 2011

provato ristorante dei primi. il format con pochi piatti, acqua gratuita e servizio rapido ma con piatti di qualità è fuori dal comune.
ottima la pasta per qualità e cottura. salsa al pomodoro come poche volte si può trovare.
un po' caotico e rumoroso e difficoltà a avere il posto.
ma nn credo si possa prenotare.

Visitato a Maggio 2011

provato ristorante dei primi. il format con pochi piatti, acqua gratuita e servizio rapido ma con piatti di qualità è fuori dal comune.
ottima la pasta per qualità e cottura. salsa al pomodoro come poche volte si può trovare.
un po' caotico e rumoroso e difficoltà a avere il posto.
ma nn credo si possa prenotare.

Visitato a Maggio 2011

Bisogna andarci dal lunedi alla domenica, a ptanzo, a cena e se possibile anche a colazione. Eataly e' il paradiso dello slow food, dove si puo' fare la spesa e fermarsi tra gli scaffali per una pizza, un piatto di pasta, di pesce o di carne. Personalmente ho provato solo pizza e il reparto verdura; pizza OTTIMA, con ingradienti superlativi! Reparto verdure: piatti ottimi e porzioni immense! Deve piacere il genere...e soprattutto mangiare in mezzo ai "condor" che aspettano di soffiarti il posto. Non andateci se avete fretta...affollato.

Idea brillante. Ci sono andato appositamente e ho fatto benissimo. Da provare

Ho pranzato e cenato, soprattutto per motivi lavorativ da Eataly e mi sono sempre trovato molto bene..eccezionale il ristorantino dei formaggi e salumi, il mio preferito dove adesso preparano anche le focacce unite ad ottimi salumi italiani. La pizza è molto buona, diciamo che gli ingredienti sono di prima qualità, ma a me piace più alla napoletana, per cui non la considero dello spessore giusto..I primi sono conditi con dei sughi, soprattutto quelli di mare, superbi...
Purtroppo per motivi di gusto personale, non sono un grandissimo amante dei secondi non posso valutare il ristorante della carne, nè quello del pesce, però differenti miei amici vi hanno mangiato e si sono trovati mlto bene. Divini i piatti del ristorantino delle verdure, una volta ho assaggiato delle lasagne vegetariane buonissime..
Diciamo che chi viene a fare una gita a Torino non puo' non fare un giro culinario da Eataly.

Visitato a Aprile 2011

come scriveva qualcuno più sopra, vince l'idea. in due giorni ho mangiato due volte ad eataly: nel pasta/pizza e nel ristorantino della vineria. mi ha, sinceramente, convinto molto di più il secondo. Punti forti della formula, la possibilità di comprare una bottiglia da abbinare al cibo al prezzo di scaffale; una generale qualità delle pietanze, peraltro probabilmente non pienamente adeguata ai generi venduti ( dai molto convincenti il piemontese - hamburger di granda; gli gnocchi al ragù; la gradisca - carpaccio ai molto meno convincenti plin di carne e verdure e pasta con sugo di terra). punti deboli: è pur sempre un supermercato e perciò i luoghi non sono certo memorabili, pur ammettendo un certo sforzo nell'allestimento. controversa (o almeno controvertibile, per quanto mi riguarda) la scelta di cuocere (peraltro secondo me troppo) "al dente" la pasta, così pure l'organizzazione in piccoli spot specializzati. il supermercato in sè, in ogni caso, è molto valido pure se mirato a una fascia di prezzo (e di consumatori) alta.

Visitato a Maggio 2011

..chi afferma che la pizza di eataly è eccezionale forse farebbe bene a fare un giro in corso Palermo da cristina....inoltre ho provato delle ostriche abbastanza buone ma rovinate da un vino servito non a temperatura adeguata(freddo)...errore direi molto grave...peccato....

Visitato a Maggio 2011

Mangiare si mangia molto bene però è un bel casino capire come e dove fare le ordinazioni... la parte pizzeria e completamente distaccata e distinta da quella della carne e del pesce. A ciò aggiungo la scomodità dei bagni! Però si mangia molto bene!

Visitato a Marzo 2011

Di certo non è un posto dove andarci a mangiare la sera, ma oggi a pranzo abbiamo provato la pizza e anche se la scelta non è molto varia e si poteva scegliere tra pochi tipi di pizze devo ammettere che erano davvero molto buone. Tempo fa avevo mangiato cous cous e pollo nella sezione birreria e non era stato affatto granchè, ma per la pizza oggi posso solo dare parere positivo.

Visitato a Aprile 2010

Ho provato vari ristorantini da Eataly: carne, pasta, pizza e verdure, sempre in settimana a pranzo (e già c'è troppo caos per i miei gusti...) perchè le due volte che ho provato il sabato sera era il delirio!. La qualità è secondo me buona anche se i prezzi sono sopra la media, con la nota positiva del "pane e acqua a volontà" nel coperto, ma quello che non mi va giù di questo posto è ritrovarsi praticamente in un ambiente fast food dentro un supermercato, quando la filosofia slow food è all'opposto. Coda per mangiare, coda per il gelato, coda per il caffè... Insomma, non è il posto che fa per me!

Visitato a Aprile 2011

la pizza da Eataly è una delle migliori che abbia mai assaggiato... peccato la disorganizzazione per i posti a sedere...
si è "obbligati" a piazzarsi dietro a qualcuno che sta finendo come avvoltoi aspettando che si alzi, passando così davanti a qualcun altro che magari sta aspettando da più tempo, ma che si è messo nel posto sbagliato... Non capisco la politica del non voler creare una "lista" d'attesa dando magari dei numeri...
comunque da provare, ma cercando di andare molto presto...

Piatti con ingredienti di qualità a prezzi decisamente non economici, si può mangiare nelle varie sezioni dedicate a carne, pesce, birra, pasta, formaggi, verdure.
I prodotti vengono venduti tipo supermarket, ma non pensate di risparmiare in questo posto la qualità si paga (forse anche troppo)
Da provare comunque

Visitato a Marzo 2011

Idea originale, moltissima scelta e cibi di alta qualita'.
Anche solo per mangiare qualcosa di semplice, provate a recarvi nel sotterraneo, area birre, molto caratteristico!

Visitato a Dicembre 2010

Vince l'idea.
Provata la taverna al sottoterra: ecco che è l'idea, quella di andare nella bottiglieria, scegliersi il vino per sedersi e ordinare qualche piatto come un misto formaggi o affettati (buoni ma niente di eccezionale per 8 € a piatto); i panini caldi, piccolini, arrivano dal ristorante vicino (stesso piano, altri costi!!).

Visitato a Novembre 2010

posto caro... Una margherita 5.80 che s è rivelata piccola.all interno ci sono pochi tavoli presto vi ritroverete persone che attendono che voi finiate per sedersi in piedi inattesa come avvoltoi.il personale è scortese e i posti al banco sono scomodi.

Visitato a Novembre 2009

Bella esperienza! Concetto decisamente innovativo. Ho mangiato molto bene al ristorantino della carne, i prezzi nella norma..a parte la spesa! Ma in realta' i prodotti sono quasi tutti di qualita' e non sempre reperibili negli altri supermercati. Sicuramente consigliato per portare parenti o amici stranieri! si fa un figurone!

Visitato a Ottobre 2010

Avevamo degli ospiti canadesi e li abbiamo portati da Eataly per mostrare loro alcune delle meraviglie della gastronomia italiana. Sono naturalmente rimasti a bocca aperta di fronte alle montagne di cibo che è possibile comprare, il colpo d'occhio è in effetti notevole. Poi però volevamo ovviamente anche mangiare e io nel decidere di portarli lì non ricordavo più le modalità del servizio. Ci siamo seduti al ristorante della pasta e della pizza e immediatamente ci siamo trovati nel turbine delle diverse cameriere, ognuna con un altissimo grado di specializzazione: una per l'acqua, una per la pasta, una per il pane e così via. Molto tayloristico, a me veniva in mente "Tempi moderni", giustamente mio marito ha osservato che il tutto era lontano anni luce dalla filosofia dello slow food. Cognizioni di inglese nemmeno mezza (il posto traboccava di turisti ovviamente mandati lì dalle varie guide), fortunati i canadesi che avevano l'interprete personale, tempo da dedicare al cliente: pochi secondi. Ma su tutto ciò avremmo anche potuto sorvolare, se avessimo mangiato bene.
Ora, la pizza di mio marito era buona. Ma la pasta con le vongole mia e degli ospiti era facilmente battibile da quella che faccio io, che come sai ho tante belle qualità, ma non certo quella di essere una gran cuoca. La pasta, che loro asseriscono di servire al dente, era invero solo poco cotta (c'è una differenza) e nel complesso sapeva di poco. Dulcis in fundo, il vino e le birre ci sono stati serviti quando ormai avevamo già mangiato tutto per imprecisati motivi (leggi disorganizzazione e troppe persone da servire contemporaneamente). Agli ospiti non ho detto nulla, anche perché hanno avuto la squisita cortesia di invitarci a cena e li avrei mortificati, ma la verità era che mi sentivo mortificata io per averli portati lì. Dal tempio del buon mangiare italiano mi aspetto ben altro.

Visitato a Agosto 2010

Eataly è il mio posto preferito a Torino! Cerco di andarci ogni volta che sono lì. L'ultima volta è stata solo per un gelato (spettacolare), ma in altre occasioni ho provato la pizza che è buonissima.

Alcune cose sono un po' care (tipo le torte della pasticceria), ma la scelta e la qualità sono indiscutibili!

Visitato a Giugno 2010

Prodotto della mente di Carlin Petrini, ad oggi è sicuramente il centro della difesa enogastronomica italiana di qualità.

Tempio di sapore mai banale, celebra ogni sera un evento diverso: nel settore carne con prelibatezze che piano piano cuociono sulla piastra, in istanti di intensa salivazione (per i piemontesi la carne della Granda è tappa imprescindibile, il fassone diventa reale).

Passando dalla pasta in ogni sua forma e gusto (non solo quella di Gragnano ma anche piccole aziende che vivono grazie alla qualità del prodotto, genuino quanto vivo in bocca con il suo sapore di terra e sudore).

Certo vi è il pesce, la birra artigianale (su tutte Baldin, Grado Plato, Troll, Birra del Borgo), i formaggi, che se tanto diffamano il fegato in grandi quantità, se ben recepite sanno ridare senso al latte nella sua forma massima (in Piemonte Toma, Cevrin, Castelmagno sono padroni del campo).

Poi anche il pane, sempre santo, e i mille condimenti che si possono scovare anche negli antri più angusti di Eataly ma forse l'elemento che colpisce maggiormente è quella che il critico Massobrio chiamerebbe "resistenza umana", vale a dire un lavoro meditato sapientemente,anche lento ma che produce vette di sapore inimmaginabili.

Nel grande mondo di Carlin vi è soprattutto il lavoro di valore, non seriale, che ogni giorno muta grazie alle serate a tema che vengono spesso organizzate.

Non si può negare che si rimane ammirati da cotanto risultato, che si può degustare e mangiare se si prenota per tempo, anche perchè il parcheggio ampio all'esterno e la velocità nel servizio non saranno per voi un disturbo.

Ah già, quanto si spende? Ovviamente un pò sopra la media, la qualità ha un costo ma francamente non ho mai visto persone uscire con il portafoglio in mano e la lacrima in viso.

Visitato a Giugno 2010

Difficile dare un parere su Eataly...
Un po' supermercato, un po' mercato, un po' gastronomia, un po' ristorante...
Questo posto è un po' il paese dei balocchi per chi ricerca cibo di qualità.
Non che non si possano trovare le stesse cose curiosando tra i locali del centro o dei dintorni di torino, ma qui è tutto riunito insieme.
La qualità si paga, e se ci si fa prendere la mano il portafoglio piange.
Ma tra una spesa di generi alimentari per amici che apprezzano e una lettura tra i testi di enogastronomia presenti all'ingresso, concedetevi un pasto veloce ai ristorantini situati al piano sottostante.
Assaggiatevi la carne della Granda e la vera salsiccia di Bra, concedetevi un piatto di scampi, tartare di tonno e branzino rigorosamente crudi e accompagnati da una bollicina come si deve...
Non curatevi della coda dietro di voi che spinge per farvi abbandonare lo sgabello (si mangia quasi esclusivamente - ahimè - al bancone...)e godetevi quello che state mangiando.
Prima di lasciare Eataly prendetevi un caffè come si deve nel piccolo bar che c'è all'interno.
Andate in settimana, mai nel weekend se non volete perdere la testa nella ressa generale... Esperienza da provare...

Visitato a Gennaio 2010

Un posto davvero originale e imperdibile per gli amanti della buona cucina e dei prodotti slow food. C'è una vastissima scelta e sempre di ottima qualità.
I ristorantini sono economici, veloci e davvero buoni. Ogni volta scegliere in quale sedersi è un bel dilemma! Si vorrebbe provare tutto!
Non perdete l'angolo della panetteria e i gelati..
Voto: 9

Visitato a Aprile 2010

Ottimo il supermarket di prodotti tipici. PErfetto se si vuole fare bell figura a cena (a casa propria) portando in tavola specialità regionale di tutta l'Italia.
Molto buono il gelato fresco di Poirino.

Non va bene per mangiarci perchè c'è troppa gente, si aspetta troppo, rumoroso e affollato oltre l'umana sopportazione di sera. Potrebbero almeno mettere i numerini per la coda, così si eviterebbe di fare la posta alle persone che mangiano per paura di farsi fregare il posto dagli altri.

Qualità alta, servizio peggio che al McDonald's

Visitato a Febbraio 2010

Prezzi contenuti, cibo di ottima qualità. Bella la formula dei ristorantini per spostarsi tra le portate. Ottimi i vini e le birre da scegliere tra centinaia. Bello da soli, ottimo in compagnia, in un ambiente unico e molto coinvolgente.
Fantasmagorico.

Visitato a Gennaio 2010

Il cibo e' di qualita' ed il prezzo e' contenuto. L'unico vero problema e' che, di solito, si cena/pranza in una terribile confusione. Immaginate un ristorante nel mezzo di un centro commerciale di piccole dimensioni.

Visitato a Dicembre 2009

Eataly è un'esperienza gastronomica a 360°. Non è comparabile con niente altro in Italia e verosimilmente nel mondo.
Svariati ristorantini ed un ristorante "serio" con tanto di stella Michelin ti offrono una proposta enogastronomica davvero completo.
Certo, devi essere preparato: nei ristorantini si mangia al bancone, proprio di fronte a chi ti prepara il cibo, seduto su sgabelli, spesso devi attendere per trovare posto. Insomma, l'ambiente non è esattamente quello di un ristorante classico ma il cibo è così buono e l'atmosfera così divertente che l'esperienza risulta essere assolutamente appagante e gratificante. I prezzi sono onesti, tenuto conto della indiscutibile qualità di cibo e vino! Consigli? La carne cruda della Granda, la tagliata della Granda, il crudo di pesce e le pizze! E le birre della Baladin!

Visitato a Agosto 2009

Fino ad ora ho provato solo la pizzeria, la margherita è buona ad un prezzo giusto, peccto che aggiungendo tre filetti di acciughe, ottime, il presso aumenti di tre euro. Sempre molto affollato. Finalmente il costo del coperto è giustificato, acqua e pane sono a vostra disposizione.

Visitato a Agosto 2009

Amando i prodotti particolari, mi piace fare la spesa da Eataly. Sulle cose un po' di nicchia è conveniente rispetto ai negozi-gioielleria del centro città, certo non conviene farci la spesa "generalista".

Per quanto riguarda i ristorantini, bisognerebbe evitarli nel fine settimana: è vero che il personale è stressato e l'attesa è stressante. Il cibo, sopratuttto quello cucinato, spesso ne risente.

In settimana mi sono sempre trovata bene, la pizza è secondo me una delle migliori di Torino, e quando ai formaggi e salumi c'è la burrata con le olive taggiasche non so resistere :)

Chi ha detto che è caro e le porzioni sono scarse? Con 10 euro mi sono mangata un piatto con due tipi diversi di lasagne vegetali che ho fatto fatica a finire, con aggiunta di bicchiere di prosecco...

Se ci si siede ai tavoli si può anche ordinare da ristorantini diversi, e se la stessa persona prende più di un piatto in casse diverse deve segnalarlo in modo da non pagare più volte il coperto.

Eataly! un supermercato di eccellenza con dei ristorantini all'interno. io ci vado solo a mangiare, la spesa è proibitiva, se non per qualche prodotto di eccellenza, difficile trovare altrove.
oltre ai ristoranti elencati nel post precedente, sotto c'è anche la birreria e la vineria. la pizza è molto buona, consiglio quella con le acciughe: ottima. sotto in birreria, invece, si può degustare la mitica birra Baladin, accompagnata da piatti di carne con verdure: stinco di maiale con patate, wurstel bianchi di Merano, arista, ecc... i prezzi sono nella media, ma considerando l'alta qualità de posto di sicuro merita più di altri. nel ristorante "pizza e pasta" si spende in media 12-14 euro a testa (pizza+birra+acqua e pane a volontà); e la pasta è quella di Gragnano. in birreria anche qualche euro in meno, ma siamo lì.
nel week-end è sempre pieno di gente, e bisogna appostarsi per prendere i posti, sconsigliato andare in grandi gruppi, non vi sedereste mai, e se ci riusciste non sareste vicini.
in conclusione: uno dei migliori posti di Torino dove mangiare bene e degustare birre particolari. un posto da mostrare anche ad amici in visita.

Eataly è un'esperienza, prima che un insieme di ristoranti o un supermercato di prodotti italiani.
E' vicino al Lingotto, ha ampio parcheggio ed è il posto ideale in cui perdersi.
Come ho già scritto, è un supermercato gastronomico, dalla pasta alla carne, dal pesce fresco alle verdure, passando per le spezie, i biscotti e gli strumenti per la cucina. E' fiabesco, per certi versi: sembra tutto perfetto.
Ha prezzi alti, se volete fare la spesa, ma a quanto pare la qualità di certi prodotti vale la pena.
Ha cinque ristoranti al suo interno: carne, pesce, verdure, pasta e pizza, salumi e formaggi. Poi ha la gelateria, il bar, la pasticceria, ... per tutte le preferenze.
Io ho assaggiato i piatti del ristorante pasta e pizza.
Inanzitutto bisogna dire che c'è tanta gente e che occorre appostarsi davanti a un tavolo, attendere che si liberi e accomodarsi. E' brutto, ma pazienza.
Il personale è, per la maggior parte, veramente stressato dalla folla, quindi risulta un po' scortese, ma pazienza.
Non c'è un'ampissima scelta, ma sicuramente qualcosa di ispirante lo si trova (eccome! :P).
Io ho assaggiato le penne con pomodorini e ricotta. Molto buone.
Abbiamo preso anche una pizza in quattro persone, con prosciutto cotto: veramente ottima.
Se si vuole si può ordinare agli altri ristorantini e chiedere di farsi portare il piatto al tavolo. Se c'è molta gente però bisogna far da se', ovvero aspettare il piatto e portarselo da soli al tavolo.
Prezzi medi. Si paga la bella esperienza.

Ritornato dopo circa un anno, dopo un'esperienza veramente negativa nel dehor in estate. Ora invece si è presentato, sempre come pizzeria, un posto non troppo veloce nel sedersi ma con un ottimo prodotto, anche di primi.

Ho provato la pizza........secondo mè la migliore a torino!!!!

Peccato per il posto...particolare ma non è un ristorante!!!

Posto interessante se si conoscono bene i prezzi dei prodotti che si vogliono acquistare, poichè non tutto è conveniente. Assolutamente negativo mangiare: tutti compressi addosso agli altri sperando che qualcuno salti giu' dallo sgabello e per niente economico. Il personale è sfruttato e triste e si vede!! altro che slow food! Una vera presa in giro! Diffidare!

Davvero un gran bel posto, la cucina e gli ingredienti sono tutti di ottima qualità e col presidio slow food!Davvero una cucina sensazionale!Da provare assolutamente.

Effettivamente, per quanto riguarda la qualità della merce venduta nei vari negozi di alimentari, nulla da eccepire. Da amante della carne, ho provato vari tagli della macelleria interna, e credo sia tra le migliori mai provate dal sottoscritto. Discorso diverso per quanto riguarda i ristoranti: io mi sono limitato a visitare la birreria, dove si può anche mangiare (piatti precotti, in verità): questi sono arrivati tutti praticamente freddi, e ogniuno dei frequentatori, me compreso, faceva fare Km ai "birrai" per far scaldare le vivande al microonde. Mentre la birra era...calda! Quì, veniva rinfrescata sul posto con un particolare marchingegnio. Insomma: eccellenti prodotti nei negozi, evitabili i ristoranti.

Confermo quanto già espresso dagli altri SpagoFriends. I ristorantini rapprensentano una valida e veloce alternativa ad altri posti in città, in più si può anche fare la spesa, leggere un quotidiano, navigare in internet, ecc. (che io sappia in Italia è l'unico posto ad avere queste caratteristiche). Buono il rapporto qualità/prezzo (anche se non tutti i piatti sono economicissimi), considerato che con un euro di coperto si hanno pane e acqua a volontà. Il ristorantino di primi e pizza (quest'ultima veramente buona e non troppo pesante) rimane il mio preferito insieme a quello delle verdure. Da frequentare in settimana per evitare il caos di gente che si presenta nel weekend. Con il bel tempo si può anche pranzare nel dehor esterno.

Consiglio di guardare il sito web prima di andarci.
Comunque, è una specie di centro commerciale dove si possono trovare prodotti particolari di tutta Italia divisi per categoria. Dislocati in qua e in là ci sono punti di ristorazione a tema (solo pesce, solo primi ecc...). Non credo si possa prenotare ed il sabato sera è sempre pieno, bisogna aspettare in piedi che qualcuno si alzi per mangiare e non è piacevole quindi consiglio di andarci in settimana o sul tardi. Ho cenato al ristorante del pesce: ci sono 2/3 scelte di piatti tutti freschissimi ed espressi, molto buoni anche se non abbondanti. E' un pò caro e si siede su degli sgabelli scomodi ma nel complesso è divertente, senz'altro da provare.

Ultime attività sui ristoranti a Torino

Ristoranti vicino a EATALY TORINO

A chi piace EATALY TORINO piace anche.

Se hai voglia di un menu ricco di sapore che unisca una fragrante pizza cotta nel forno a legna anche ad altri piatti più sfiziosi, prova un prelibato menu di coppia al  Ristorante Alberoni : qualità delle materie prime, ricette tradizionali e...

Apericena per Due con 2 assaggi di primi, affettati, gnocco fritto, quiches salate, 1 calice di spritz o prosecco o arneis o pinot a 9 Euro! Degustazioni e tanto altro..

Menù Pizza per Due completo di antipasto, pizza a scelta, bevanda, caffè e limoncello a 19 Euro! Una serata tra i pirati!