Ristorante, Osteria, Trattoria

RISTORANTE DELL'ALLEGRIA

 Via Maestra, 30 - 10020 Pavarolo (TO)

 011.9431716

12345 10 Voti -  11 Recensioni - Prezzo medio 27

Un'osteria dall'atmosfera romantica dove gustare piatti deliziosi preparati con dedizione! Prova il gusto della buona tavola in compagnia!

Menu pizza per 2 persone presso La Coccinella! Un’eccellente pizza resa speciale dalla genuinità degli ingredienti e dalla fantasia dei pizzaioli!

Una cena piemontese ricca di sapore e tradizione in un circolo dall'atmosfera unica! Lascia a casa i pensieri e tuffati nel gusto!

Menù regionale per due completo di antipasto, primo, secondo, contorno, dolce, calice di vino, dolce della casa e caffè a 35 Euro! Proposte culinarie che si rinnovano ogni giorno!

 Le promozioni del ristorante

 Il Tuo voto per Ristorante Dell'allegria

Dai il tuo voto al ristorante oppure, se vuoi, puoi scrivere una recensione completa, gli altri utenti lo apprezzeranno sicuramente.

54321

11 Recensioni per Ristorante Dell'allegria

Sono venuto su consiglio di un amico non piemontese che era rimasto incantato dal gran fritto.
Anche per me era la prima volta e confermo i giudizi molto positivi.
L'ambiente è davvero molto familiare (anche un pochino troppo) ma cortesia e gentilezza non mancano.
Antipasto x 2 + 2 gran fritti e 1 calice di vino della casa = 53 euro. Il prezzo credo sia nella media.

Visitato a Febbraio 2013

Tutto veramente ottimo. Tagliolini ai funghi cucinati al momento e freschissimi ma soprattutto, spettacolari, i funghi porcini fritti. I migliori che abbia mai mangiato, croccanti, leggeri e dal sapore unico! Ottimo anche il fritto misto! Ve lo consiglio se cercate una cucina piemontese semplice e cucinata benissimo.

Visitato a Novembre 2012

Osteria d' epoca al centro del paesino di Pavarolo, servizio ai tavoli molto cortese, tutto riporta ai tempi andati, menù fisso Piemontese composto da una serie di antipasti, un primo, un secondo e dolce, vino proposto dalla cameriera è lo sfuso della casa, un uvaggio di Barbera e Freisa tipico della zona, quindi a mio parere in "zona" serve urgentemente l' intervento di un enologo che li aiuti a fare del buon vino perché quanto portato in tavola conteneva tutti i peggiori difetti dei peggiori vini, praticamente imbevibile.
Tutti i piatti sono risultati appena sufficienti, dieci e lode solo al fritto misto davvero di un altro livello, da solo merita la visita di questo ristorante.
Se decidete di provarlo, avventurandovi tra boschi e colline, portatevi una buona bottiglia di vino da casa, saltate gli antipasti, limitatevi ad un primo e al fritto misto, al massimo, se siete golosi, terminate con un Bunet.
Non accettano certe di credito, solo Bancomat o contanti.

Visitato a Agosto 2012

Sabato a pranzo: arriviamo h 13.20 la Sig.ra pare un po' indispettita, guarda l'orologio ma poi decide di farci accomodare fuori. E' una persona mite, ma forse non gradisce che i clienti ordinino pochi piatti ed è un po' ruvida. Cmq i taiarin sono molto buoni, funghi ottimi. Conto un po' alto: 46 Euro, pur avendo preso solo 1 piatto a testa, 1 caffè e dei frutti di bosco.

Visitato a Luglio 2012

Trattoria in zona stupenda, ancor più stupendo il menù! Antipasti favolosi, la carne cruda è d'eccellenza, gli agnolotti al sugo d'arrosto meravigliosi, incomparabile il fritto misto...superbo! Piccolo neo ma superabile il conto....da ristorante a cinque stelle, del resto lo consiglio al 100%

Visitato a Aprile 2011

Sì sì, trattasi della vera, vecchia trattoria piemontese, genere da me molto amato.
Peccato che a chiudere il perfetto quadretto della trattoria non ci sia però il prezzo, completamente fuori luogo rispetto al genere.
Il cibo è molto buono, fra gli antipasti sono degni di nota l'insalata russa e la carne cruda. Il fritto misto è qualcosa di superlativo, nel pieno rispetto della tradizione.
Per quanto riguarda il vino, peccato non vi sia una gran scelta di etichette, che potrebbe essere un aspetto secondario se solo il vino della casa fosse sopra il limite del "bevibile".
Il personale è molto gentile.
Ma veniamo al conto, fondamentale l'unica ragione per non tornarci volentieri.
In 2 abbiamo preso: 2 antipasti (5 piattini a testa), 2 secondi (un fritto misto e un cinghiale), una bottiglia di freisa, 2 caffè, il tutto per la "modica" cifra di 78€.
Ovviamente ci siam guardati rimanendo senza parole.

Visitato a Marzo 2011

Ottimo ristorante a conduzione familiare e la cucina rispetta pienamente la tradizione piemontese; il fritto misto alla piemontese è speciale, come quelli che si possono assaporare per esempio anche da Esterina, a Baldissero, o alle tre colombe, a San Sebastiano Po. Le porzioni sono molto generose e i dolci genuini. La cordialità e il garbo sono molto apprezzabili, accompagnati da un ambiente semplice e prezzi onesti. Il vino della casa è un vero vino artigianale e può non piacere a chi è abituato a vini di etichetta imbottigliati, ma io consiglio almeno di assaggiarlo: è un nettare delizioso.

Visitato a Agosto 2010

d'accordissimo con tutti i commenti e posso confermare che l'unico punto negativo è proprio il vino della casa. a parte questo consiglio a tutti di visitare questo ristorante per la genuità dei prodotti e la gentillezza.

Visitato a Agosto 2010

Ristorante a gestione familiare e con squisita ospitalità e gentilezza. Le sale somigliano più alle stanze di un'abitazione piuttosto che a un ristorante vero e proprio, ma certamente questo contribuisce a rafforzare l'idea di "gestione familiare" e a rendere l'atmosfera ancor più casalinga.
La cucina è di buona qualità, in particolare il celebre "fritto alla piemontese", davvero ben fatto e gustoso. Anche le altre pietanze sono ben preparate, certamente in coerenza con lo stile "familiare" del posto, e non è certamente un difetto. I prezzi sono ragionevoli e alla fine si esce ben contenti con la voglia di tornare.
Un solo aspetto negativo e che si dovrebbe migliorare per aumentare il piacere di andare in questo ristorante: il vino. Non vi aspettate una carta dei vini. La signora, proprietaria del locale e che serve ai tavoli - gentilissima e molto affabile, che ricorda le vecchie ostesse di un tempo - propone un vino affrettandosi a sottolineare che si tratta di un vino genuino e fatto da un "contadino di fiducia" e, in tutta onestà, si tratta di un prodotto molto scadente.
Ci è stato servito un vino a base di Barbera e Freisa, francamente al limite della bevibilità, un po' ossidato e con altri difetti, decisamente corto.
Vino a parte (si può comunque scegliere fra le pochissime etichette in bottiglia, non provato personalmente) questo locale è certamente da visitare, soprattutto per chi cerca un buon posto di cucina tipica piemontese, unito a cortesia e squisita ospitalità.

Visitato a Aprile 2010

vera vecchia trattoria.

fuori dal comune i "TAJARIN " con sugo dell'arrosto e SOPRA OGNI ALTRA COSA il " FRITTO MISTO
"

Se vogliamo il vero fritto misto alla piemontese buono, come una volta, senza spendere una follia (30 a testa con antipasti e vino)...e sopratutto senza quello spiacevole strascico di acidità del giorno dopo.... ecco a voi il ristorante giusto!

Ultime attività sui ristoranti a Pavarolo

Ristoranti vicino a RISTORANTE DELL'ALLEGRIA

A chi piace RISTORANTE DELL'ALLEGRIA piace anche.