Ristorante

ZIO PESCE

 Via Cicco Simonetta, 8 - 20123 Milano (MI)

 02.58109145

12345 10 Voti -  10 Recensioni

Milano Restaurant Week - dal 20 al 30 Novembre 2014

Il primo hamburger milanese a KM 0 ti aspetta in Ticinese! Scopri il gusto della tradizione nell'Art Bar più famoso per 1, 2 o 3 persone!

Menu à la carte con fiorentina e bottiglia di Chianti da 49,90 € da Mama Milano in centro

Eleganza e raffinatezza tra Corso Genova e San Vittore, deliziati con specialità Russe: sapori tutti da scoprire in una cena Deluxe!

Menu tipico russo Russkiy Mir con degustazione di vodka da 39,90 €

 Le promozioni del ristorante

 Il Tuo voto per Zio Pesce

Dai il tuo voto al ristorante oppure, se vuoi, puoi scrivere una recensione completa, gli altri utenti lo apprezzeranno sicuramente.

54321

10 Recensioni per Zio Pesce

Un'ottima trattoria di pesce, ambiente cortese ed informale e molto affollato. Staff simpatico ed allegro nonostante il superlavoro: ci siamo complimentati. Per noi è stato un venerdì sera piacevole con una cena di pesce qualitativamente superiore alla media. Tra l'offerta del crudo spiccavano delle ottime Ostriche Belon, che naturalmente abbiamo gustato, dai commenti dei tavoli vicini il crudo era veramente favoloso. Gli altri nostri piatti: cestino di alici fritti, tagliolini all'Astice, ravioli di scorfano con gamberi cremosi e zucchine, piovra croccante con pesto di rucola. C'è un po' di attesa tra le portate, ma a volte è un bene perché si può chiacchierare tra commensali, anche se essendo sempre pieno è un po' rumoroso. Cantina buona, io aggiungerei qualche altro vino e qualche acqua minerale in più!
Noi torniamo certamente anche perché il prezzo è nella media di quelli che abitualmente riscontro a Milano. Certo non è il classico, elegante e tradizionale ristorante il biglietto recita: officina di mare ed effettivamente c'è il mare in tavola!

Visitato a Maggio 2014

Ottima l'accoglienza ed il servizio. Da provare la zuppa di Zio Pesce ed il tanto decantato polpo alla griglia. Fidatevi del vino proposto nel menù del giorno. Prezzo onesto.

Il locale è carino con arredamanto con lo stesso stile(ikea) degli altri seven che a me onestamente piace, la differenza è che qui l’atmosfera e le decorazioni rievocano, giustamente, il tema marinaresco; è sempre affollatissimo per cui è necessario prenotare. Il parcheggio è davvero difficoltoso(abbiamo dovuto parcheggiare in un garage a pagamento dopo giri interminabili a cercare un parcheggio!); Purtroppo una volta arrivati abbiamo avuto un inconveniente: forse il cameriere era nuovo, insomma ha dimenicato o ha sbagliato a trasmettere l’ordinazione(anche quando gliel’abbiamo ricordato per la seconda volta!!) per cui abbiamo aspettato un tempo davvero interminabile… tuttavia non appena abbiamo sollecitato un’altra cameriera, quest’ultima ha verificato ed immediatamente è venuta la signora che gestisce il locale la quale si è scusata innumerevoli volte e c’ha offerto un antipasto nell’attesa. Finalmente c’hanno serviti. Onestamente a me il cibo è piaciuto molto. Ricordo in particolare la selezione di tartarre davvero quisita: il pesce è fresco e preparato in modo delicato. Alla fine si sono ancora scusati e c’hanno fatto uno sconto sul conto: davvero l’educazione e la gentilezza del personale sono fondamentali! Tutti possono sbagliare, ma in taluni posti pur in seguito ad errori, il personale continua ad avere un attegiamento arrogante… qui invece sono stati davvero gentili e cortesi. Alla fine il conto: 3 antipasti, 3 primi, 1 falanghina, 1 acqua, 3 caffè: 100 € Che dire??? Ottimo!!! Certo abbiamo avuto uno sconto… ma veniva comunque meno di 40 euro a testa!! Consigliato. Io sicuramente ci tornerò.

Visitato a Marzo 2010

E' un ottimo ristorante di pesce considerato in una fascia media (di prezzo, di servizio).
Il pesce e' sempre fresco e preparato in tantissimi e gustosissimi modi diversi.
L'ambiente e' informale, ma accogliente.
Il servizio lascia un poco a desiderare purtroppo.
Mangiando antipasto (tiepido di polpo favoloso), secondo (ottimi la ricciola con i carciofi e l'orata in crosta di patate), contorno, dolce, vino (un greco di tufo celestiale) e acqua abbiamo speso in due sugli 80 euro (cifra onestissima).

Visitato a Gennaio 2010

confermo le impressioni sopra. E' difficile dare un voto. Ci soo stato 4-5 volte. La prima mi aveva particolarmente sorpreso, ottimo cibo, pesce fresco, locale giovanile, prezzo "giusto". Poi con il tempo perdi un po' di stimolo per tornarci, locale un po troppo rumoroso ma sopratutto tavoli molto piccoli, alla fine spendi sempre sui 40-45,00€. Le primo volte me la cavavo con 30-35,00 € ed era più giustificato. Obbligatorio prenotare.

Sabato 01/11/2008,

finalmente mi si è presentata l'occasione di provare questo ristorante appartenente al gruppo Seven e che si autodefinisce "officina del mare" come per legittimare la propria autorevolezza in questo preciso segmento del mercato culinario.
Prenotazione facile, accoglienza gentile con una minima attesa (3 minuti), ambiente carino e molto informale.
Sulla tavola ci sono sottopiatti di carta, un bicchiere per l'acqua ed un ampio calce brandizzato per il vino. Il menù è semplicemente un foglio di carta plastificato, ma ciò è giustificabile dal fatto che esso varia frequentemente in funzione del pesce fresco reperibile al mercato. Lista dei vini eccessivamente modesta, ma con ricarichi non esagerati.
Ho preso:
antipasto: degustazione di tartare composta da 4 palline di pesce crudo (tonno, gambero, salmone, seppia) al prezzo di 13 euro.
giudizio: poco sapido, sicuramente fresco ma un po' anonimo.
secondo: trancio di tonno alla griglia con patè di olive taggiasche con contorno di patate al forno(interessante abbinamento, ma il tonno era eccessivamente freddo).
Vino: Falanghina, 17 euro (buona e fresca)
dolce: tortino al cioccolato fondente (ancora una volta il cioccolato all'interno avrebbe dovuto essere molto più caldo).
Caffè (Illy, buono), passito ordinato e mai arrivato. Limoncello e mirto offerti.
Totale: 43 euro, probabilmente eccessivo, anche se il pesce qui è indubbiamente fresco.
Sinceramente mi aspettavo qualcosa in più da un locale sempre affollato ed ipercelebrato come miglior rapporto qualità/prezzo di Milano. Penso ci sia di meglio, anzi ne sono certo.

Semplice e accettabile, un po' rumoroso. Un onesto dopo aperitivo.

Deludente.
Il pesce è sicuramente fresco, ma i prezzi sono eccessivi per quello che viene offerto e per l'ambiente che c'è. C'è sicuramente di meglio in giro.
Io credo che 40 € per un antipasto che del pesce ha solo l'odore e per un secondo non siano ben spesi.

Da una parte le superlative ostriche, le tartare freschissime e curate, l'astice ben cucinata, dall'altra un locale arredato in stile Ikea, finto marinaro, finto familiare, finto trattoria, rumoroso e impersonale. Un giudizio di insieme non è quindi facile. 8/9 al cibo, 6 alla scelta dei vini, 4 all'ambiente.

Il locale è simpatico, un po' affollato e rumoroso ma divertente. Il menù, come si può intuire dal nome, è a base di pesce: si passa dalle ostriche, all'astice alla catalana, al polpo grigliato, con una buona varietà di scelta. Ci sono stato due volte: la prima con una tavolata di colleghi e menù 'preimpostato' e non mi sono trovato particolarmente bene. Una seconda volta per una cena in due e ho cenato molto meglio, a conferma dei giudizi positivi che avevo raccolto da amici e colleghi. Il pesce dava l'impressione di essere molto fresco e la cottura ineccepibile. Il prezzo è nella media, più che ragionevole.

Ultime attività sui ristoranti a Milano

Ristoranti vicino a ZIO PESCE

A chi piace ZIO PESCE piace anche.