Ristorante

RISTORANTE GIUDA BALLERINO

 Largo Appio Claudio, 344 - 00174 Roma (RM)

 06.71584807

12345 21 Voti -  21 Recensioni - Prezzo medio 54

 Le promozioni del ristorante

 Il Tuo voto per Ristorante Giuda Ballerino

Dai il tuo voto al ristorante oppure, se vuoi, puoi scrivere una recensione completa, gli altri utenti lo apprezzeranno sicuramente.

54321

21 Recensioni per Ristorante Giuda Ballerino

Conosciuto in un contesto sicuramente parziale, Estate all' Isola Tiberina. Offriva un menu' limitato, e adattato alla situazione, ma tutto ciò che abbiamo degustato si è rivelato di qualità e originale negli abbinamenti. Vale sicuramente la pena approfondirne la conoscenza presso il ristorante. I prezzi dei pochi vini offerti erano cari per la qualità delle etichette.

Visitato a Agosto 2012

Veramente chic. Da provare assolutamente. Ottimo per essere originali con degli ospiti e sorprendere. Ristretta scelta nel menù ma la qualità é eccellente.

Abbiamo cenato all'osteria Giuda Ballerino con l'assegno regalo emozioni3.
Cucina ricercata e sperimentale, un'esperienza da consigliare a chi piace provare cose diverse e giocare a riconoscere i sapori. Gli accostamenti particolari, la qualità dei prodotti e l'arredo curato nei dettagli fanno di questo un posto piacevole in cui cenare.
Gli antipasti sono stati scelti per noi mentre ci è stata lasciata libertà per i primi e il dolce.
Antipasti: pralina di tartare di manzo fassona su crema di rapa bianca e cavolo nero;
Arancino con pesto di rucola e Mozzarella filante in crosta di nocciole; filetto di baccalà pastellato; parmigiana di zucchine con sgombro, arancia e bufala.
Primi: Paccheri ripieni di Baccalà mantecato con salsa di pomodoro e fave di cacao.
Dolci: Bomba calda con crema di gianduia; Gelato di Pesche, Cannolo di Ricotta e Crema al Calvados.

Visitato a Dicembre 2011

All'osteria annessa al Giuda Ballerino ho provato i gamberi in pasta fillo con spuma di mortadella, raviolini di melanzane su pomodoro, crema pasticcera con fichi settembrini, un calice di Soave e un rhum di marca. Il tutto a 45,00 euro. Sembrava andare tutto per il meglio fino alla squallido espediente dello scontrino non fiscale e alla risibile giustificazione del personale di fronte alla richiesta della ricevuta fiscale. Bocciato!

Grande qualità e attenzione nella scelta degli ingredienti e nella preparazione dei piatti.
Discreti i mini arancini, molto buona l'amatriciana di tonno. Ottima la guancia, superlativa la tartare di manzo con gelato al parmigiano. Interessante anche la proposta di dessert. Hanno anche una buona carta di birre artigianali. Qualche ricarico è eccessivo. 4 farfalline tendenti a 5.

Visitato a Agosto 2012

Lo conoscevamo da tempo, ma l’occasione per andarci è stato un bel coupon a 99€ per due. Ottimamente spesi. Si parte da un fuori menù di ricottina messa su un pesto molto liquido e innaffiata da un centrifugato di pomodori, bello a vedersi ottimo a mangiarsi. Serie di antipasti : spiedini di gamberi in pasta fillo con spuma di mortadella, mini arancino cacio e pepe con panatura di mandorle e caffè, paninetto al latte con porchetta, gambero crudo e maionese di mandorla amara, mantecato di baccalà con confettura di peperoni, tutti ottimi. Primo di carbonara di mare – hanno rischiato sulla carbonara sono talebano – un po’ troppo sapida, ma comunque interessante. Non è stato possibili assaggiare il previsto pollo cotto nel latte e tabacco, tartare di gamberi rossi con capperi e arachidi perché terminato, ma ottimamente sostituito con trota e fois gras. Dolce mini cannolo alla siciliana su salsa di agrumi con sorbetto di banana, e gustosa piccola pasticceria.
Nota negativa: ricarichi eccessivi sul vino e minimo in lista (se lo trovi) un vino da 26€, per passare subito a 35€. Potrebbe essere interessante avere più vini laziali a prezzi più moderati, pur rimanendo nell’eccellenza.

Visitato a Luglio 2012

Eccellente, accogliente, cibo prelibato
Altissimo livello di cucina. Lo chef è un artista. Lo consiglio vivamente

Visitato a Maggio 2012

Confermo quanto detto da altri: buona cucina e fumetti sono un'accoppiata vincente al Giuda Ballerino. A tratti originale e molto buono, complessivamente un'esperienza positiva da categoria "5 stelle" (o 5 farfalle, o quel che sono). Noi ci siamo stati con un coupon Smartbox "La grande cucina italiana" da 99 euro per due persone: ci hanno fatto accomodare all'Osteria, non al Ristorante che ha un menù diverso, più caro, vedi foto. All'ora di pranzo di un sabato c'erano poche persone. La clientela era tendenzialmene giovane e informale, così come l'ambiente con tovaglie di carta, disegni d'autore appesi alle pareti e una collezione di fumetti in una libreria! Abbiamo potuto scegliere a piacere primo, secondo e dessert dal menù "Osteria", mentre gli antipasti ci sono stati portati d'ufficio: una polpetta di tartare di manzo con pistacchio, crema di rape bianche, e cavolo nero, buona e originale, e poi un tris di antipasti tra il fantasioso e il tradizionale serviti in un piatto speciale a tre posti: mini-parmigiana di zucchine, bocconcini di filetto fritto di baccalà, e arancino di riso con verdure ricoperto di (mi pare) semi di sesamo tostati, quello che ho preferito del tris. La prima impressione è stata: cose buone, ma se già abbiamo già mangiato tutto questo con gli antipasti, qui rischiamo di uscire con lo stomaco a tamburo! E infatti alla fine così è stato. Abbiamo dovuto camminare dieci chilometri per smaltire! Ma ne è valsa la pena.
Dopo gli antipasti sono arrivati i primi, che si sono rivelati OK ma non strepitosi, comunque abbastanza tradizionali. Un filino pesantuccia la Carbonara scelta dalla mia compagna (ma si sa che la Carbonara è la Carbonara!), mentre io ho preso Gnocchi cacio e pepe con tartufo.
Il piacere del palato, almeno per me, è salito con i secondi, nel mio caso un trancio di Salmone selvaggio arrosto circondato da originali condimenti, gustoso e leggero, che probabilmente è stato il picco più alto del pranzo. La mia compagna ha scelto invece Baccalà su crema di ceci, un piatto originale che riprende comunque un abbinamento classico della tradizione romana.
Arrivati al dessert già satolli, non abbiamo resistito alla tentazione della Granità di caffè con zabaione tiepido, un mix goloso molto ben riuscito, con un tocco che oserei dire geniale: una fogliolina di menta sul tutto.
Acqua a volontà e pane e focaccia in busta di carta.
Il servizio è stato cordiale ed efficiente, e il locale come detto tende all'informale e non mette in soggezione. Forse avrei gradito qualche parolina in più di spiegazione sui piatti e sugli ingredienti. Comunque un buon posto, anche se i prezzi sono proporzionali.

...Ieri cenetta romantica all'osteria del giuda ballerino, ottima accoglienza, personale puntuale, mai invadente e molto simpatico; buon vino calabrese, 2 antipasti, 2 secondi (tra cui un ottimo maialino),due dolci (eccezionali i bigné non troppo le bombe alla crema) e due caffé...108 euro non pochissimi certo...ma credetemi gli ho spesi volentieri ero preoccupato di trovare un ambiente un po' finto radical-chic, invece tanto estro nei piatti e molti pochi fronzoli in tutto quello che c'é intorno; meglio i tavoli fuori... insomma un bellissimo anniversario, torneremo...
punti positivi: antipasti e secondi, ambiente (la gentilezza timida e sempre puntuale di Maria Rosaria); il vino
punti negativi: da profano direi un po' troppo zucchero sulle bombe alla crema ed il prezzo (ma si sa la qualità si paga)

Visitato a Giugno 2011

Il locale propone una doppia offerta: da un lato il Ristorante, dove potete provare l'alta cucina dello chef Andre Fusco, allievo di Vissani, con forti contaminazioni di cucina molecolare, comee gli spiedini di gambero in pasta fillo con spuma di mortadella. Consiglierei il menu degustazione o il percorso consigliato dallo chef, tra i 75-95 euro vini esclusi. Dall'altro vi è l'Osteria, con piatti altrettanto elaborati ma a prezzi più contenuti, come spaghettoni all'amatriciana di tonno. I dolci sono ottimi, dal tortino di cioccolato caldo con pepe Sushuan alle bombe calde su salsa di arancia. L'ambiente è minimal-chic, sulle pareti domani l'altra grande passione dello chef, i fumetti. I prezzi sono al di sopra della media per la zona, anche se quelli dell'Osteria sono più contenuti.

Visitato a Agosto 2010

Ci sono ritornato dopo qualche anno e bisogna dire che il trasloco non ha modificato l'ottimo livello della cucina del ristorante (non ho provato osteria e wine bar).
Fantastiche alcune proposte classiche, ma non proprio, come "Il pollo coi peperoni come lo mangerei io", oppure alcune variazioni come la dolce digressione di "Cioccolando".
Il conto è da ristorante di livello alto, e non mi sembra ci sia molto da eccepire.
Grande e divertente scelta dei vini con ricarichi ragionati e scelta al bicchiere.
Una gradevolissima serata!

Visitato a Luglio 2010

istituzione del quartiere e non solo !!!
tra il ristorante e la trattoria c'è differenza
ma proprio per questo difficilmente si resterà delusi , anzi!
consiglio: andateci!!

Visitato a Ottobre 2011

era sopra la media prima quando stava nel "piccolo locale" e continua ad esserlo oggi che si sono ingranditi
elevatissima scelta di vini e liquori
buona la trattoria
ottimo il ristorante
piacevole cominciare con un aperitivo la serata (molto buoni gli sfizi dell'aperitivo)
prezzo un tantino alto ma la cucina merita

da provare !!

Visitato a Settembre 2010

bel locale l'hanno ingrandito prima si trovava a via marcovalerio corvo sempre sulla tuscolana ma in una traversa di via giulio agricola.
io sono anni che mangio in questo ristorante,ho provato sia il ristorante che l'osteria ottimi piatti il servizio l'ho trovato leggermente scadente negli ultimi anni,prima quando era più piccolo era molto più attento e curato.ma comunque da consigliare.voto 8.

Per me questo ristorante è un must.
Dai mini supplì cacio e pepe ai vari piatti che di volta in volta compongono un menu che si divide tra il creativo e il gustoso.
Il prezzo non è bassissimo, ma certo è giustificato da un ambiente curato e dei piatti ben preparati che accostano sapori diversi e azzeccati.
Se si è in cerca di una trattoria/pizzeria è da evitare...è un RISTORANTE.

Visitato a Settembre 2010

sono riuscito a cenare in questo posto solo dopo numerosi tentativi prenotando con circa 18 giorni di anticipo (per un sabato sera). Dopo tanta attesa une delusione. Si la cucina è molto raffinata, forse anche troppo per i miei gusti. Il menù è di alto gourmet come anche le porzioni, ben presentate ma minuscole, ed il prezzo nauralmente. Alcuni accostamenti non mi sono affatto piaciuti.
Sicuramente non è valsa la pena aspettare tanto.

Visitato a Novembre 2008

Osteria del G.Ballerino ha una cucina eccellente. Ambiente arredato carino anche se la location del ristorante non è felicissima. Ritengo sia fra i migliori di Roma in termini di prezzo qualità e che se fosse in centro costerebbe il doppio (p.medio 35 euro con vino)

Visitato a Ottobre 2009

Una grande esperienza!cibi cosi' son rari da trovarsi.Ottima la cantina e l'estro dello chef!!!

Visitato a Giugno 2009

Si mangia sicuramente bene e la cantina ed il servizio sono ottimi. Ma il locale è brutto ed è in un posto altrettanto brutto. Se devo spendere 100€ a testa...non li spendo sulla Tuscolana, scusate ma anche l'occhio vuole la sua parte.

Ambiente raffinato, una bella miscela tra un loft newyorkese e il mondo dei fumetti (il nome è un'esclamazione di Dylan dog). Cucina strepitosa, i prezzi non sono proprio una passeggiata ma una volta assaggiati i piatti, quei sapori non li scorderete facilmente!

Ottimo anche se non ti paicciono i fumetti. Meglio prenotare ma soprattutto presentarsi puntuali! Altrimenti la "dialettica" tra personale di sala che ti vuole giustamente accontentare e cucina che, altrettanto giustamente, vuole smettere di lavorare può anche macchiare, e non di china, un'esperienza altrimenti al di sopra delle righe!!

Ultime attività sui ristoranti a Roma

Menu di mare con ostriche e vino da 29,90 € alla Pescheria Agraja

Crudi di mare, carpaccio, tartare e ostriche a 49,90 € alla Pescheria Agraja

Un tipico e gustoso menù pizza x2 persone dalla regina dei ristoranti della Capitale: Sciaccatrà! Il perfetto mix tra la tradizione romana e quella napoletana!