Ristorante, Trattoria

TRATTORIA CASA DELLE AIE

 Via Aldo Ascione, 4 - 48015 Cervia (RA)

 0544.927631

12345 59 Voti -  75 Recensioni - Prezzo medio 22

Menu da asporto con piadina da 55 cm e bibita a scelta (sconto fino a 70%)

Menu di 3 portate con 1 kg di fritto di mare e vino a 34,90 €

Menu di 3 portate con 1 kg di fritto di mare e vino a 34,90 €

con Antipasto di bruschette + Crescentine All you can eat + Tagliere misto di affettati, formaggi, sottaceti, ma...

 Le promozioni del ristorante

 Il Tuo voto per Trattoria Casa Delle Aie

Dai il tuo voto al ristorante oppure, se vuoi, puoi scrivere una recensione completa, gli altri utenti lo apprezzeranno sicuramente.

54321

75 Recensioni per Trattoria Casa Delle Aie

Io penso che gli ultimi commenti che ho letto siano dei proprietari di adesso e di gente che non ha conosciuto la gestione precedente. I cappelletti si somigliano ma NON SONO LORO!! strozzapreti mosci flaccidi e insapori. Ho preso le patate al forno e se ordinavo un kilo di olive probabilmente c era meno olio... Peccato... Da eliminare ...

Ri-visitato domenica sera con la nuova (vecchia ..) gestione e mi e' sembrato di tornare indietro nel tempo..... strozzapreti al ragu' , costine di maiale alla griglia e patate al forno , piadina ..tutto buono e il servizio pure... il prezzo e' aumentato in media di 3 euro ma si sta ancora nei 20 euro togliendosi la fame ....concorrenziale e da rivisitare....

Visitato a Dicembre 2012

è tornata la vecchia gestione.. e sembra che il ristorante + famoso della romagna sia tornato quello di una volta!! ci sono stato alcuni giorni addietro e mi sono subito trovato bene. Piatti tipici della cucina romagnola.

Visitato a Dicembre 2012

Appena uscito: tris di minestre (cappelletti, tagliatelle e strozzapreti) al ragù, salame e patate, pinzimonio e squaccherone, dolce: ciambella con cagnina e mascarpone.
Tutto buono, porzioni finalmente decenti, prezzo un po più alto di 4 anni fa (in 3 abbiamo speso 60€) ma comunque concorrenziale, vedendo i tavoli a fianco sembrava un apprezzamento condiviso, speriamo tornino ad essere le Aie di una volta.

Finalmente ho mangiato da dio!!!!!!
Tagliolini alla scalogna fuori di testa, cappelletti Buonissimi sia il ripieno che il ragù.
Chi vuole mangiare romagnolo deve andare li!!!!

Bene Amici, Sabato sera sono andata con amici e i camerieri sono sempre loro (di 4 anni fa, con due aggiunte molto buone) come anche i cappelletti (di un tempo, forse più piccoli ma sempre buoni).
La gentilezza è tornata di casa e la gentilezza anche.
Per il prezzo: non si può sperare di spendere come 4 anni fa...
Bravi.

Visitato a Dicembre 2012

Allora amici... Casa delle aie... Nuova gestione ovvero la vecchia ... La cortesia dei camerieri nuovi tende molto a desiderare sembri dargli fastidio e i mitici cappelletti non sono più quelli di una volta prossimamente tornerò vediamo de era solo un caso sicuramente non è un caso che abbia speso 4 euro in più

Amici..allegria .... dal 15 novembre la Casa delle Aie riapre con la vecchia gestione Battistini ( gli attuali gestori de Il Moro a Cervia..) ci vediamo la'....

Ma che fine ha fatto la "vecchia" Casa delle Aie ? Il ristorante è sempre stato una garanzia, ma da un pò di tempo al posto di personale simpatico, cibo ottimo e quantità importanti mi sono trovato con personale che parlava poco bene italiano che era spiccio e sorrideva meno di una tigre ferita, il cibo non è nemmeno parente di quello che era (cappelletti e piadina davvero scarsi) e le quantità ? una volta ordinavi 3 porzioni ci mangiavi in 4/5 ora in 2 ... forse. Ovviamente dopo esserci andato 2 volte in due mesi non tornerò a meno che non cambino gestione.

Visitato a Agosto 2012

La nuova gestione ( da settembre 2011 in avanti ) è quantomeno imbarazzante ...
Il posto è sempre carino ... è un grande casolare nella campagna dietro a milano marittima.
Il servizio è al limite della maleducazione ... tutto di fretta, sgraziato ... senza un minimo di cortesia ...( non ti dicono manco più il menù ... presuppongono che uno lo sappia )
I piatti sono la solita cucina romagnola ... i prezzi sono più alti rispetto a prima ...
Se ci andate con la fidanzata ( amica amante o chi che sia ) armatevi di mooolta pazienza ...
Se ci andate con un gruppo di amici ... portate molte chiacchere e ironia ...

Attenzione: se ordinate qualsiasi cosa e dopo 30 sec cambiate idea NON è possibile ritrattare .... Quello che è scritto è scritto ...
Ocio che si paga solo in contanti ...

La vecchia gestione aveva la filosofia: " se magna bè e se spende poco e tanta allegria "
Nuova gestione " Se magnà peggio ... si spende di più ... la cortesia si è persa per strada "

Insomma... ch dire " NON è obbligatorio andarci "

Visitato a Luglio 2012

Siamo tornati dopo un anno a mangiare in questo ristorante che per noi bolognesi era mitico: facevi un giro al mare ed alla sera tappa obbligatoria alla Casa delle Aie. Già l'anno scorso, dopo un pò di assenza, ci accorgemmo che i prezzi erano lievitati e le quantità erano calate di molto e ieri sera ci siamo accorti che i prezzi sono ancora piu' lievitati e le quantità sono ancora piu' ridotte.

Abbiamo preso un tris classico (cappelletti, strozzapreti e tagliatelle al ragu) buono come qualità ma scarso, abbiamo fatto un giro a testa ed è rimasto poco altro mentre negli anni d'oro (o con la vecchia gestione) facevi due giri e ne rimaneva ancora. Chiediamo due porzioni di piadina con salumi e due porzioni di grigliata con quattro patate chiedendo che arrivasse tutto assieme. Neanche per sogno: prima i due salumi (una fetta per salume, mi chiedo se è per due non si possono magari ridurre i salumi, che erano molto variegati, e metterne due fette...) con lo squaquerone e la piada e poi le due grigliate (in realtà quattro pezzi di castrato e due salsiccie...mi chiedo che fine abbiano fatto pancetta, costolette e compagnia che di solito si trovano in una grigliata...) con le patate (veramente buone ma scarse per quattro...) che mi ricordo negli anni d'oro rimanevano ahimè sempre li dalla quantità esagerata che ti portavano. Abbiamo concluso la cena finendo la poca piadina rimasta (buona) perchè avevamo ancora fame. Dolci discreti ma confezionati (li conosco molto bene i semifreddi al torroncino...) e conto totale: 26 euro a testa...come in un normale ristorante...dall'anno scorso che prendemmo le stesse cose siamo lievitati ancora di 3 euro. La cosa che non mi torna è sul rapporto qualità/prezzo di certe cose: se il tris lo fai pagare 5,45 che è un prezzaccio davvero perchè fai pagare 3,68 il dolce ad esempio? Mi dispiace ma la Casa delle Aie per noi non è più quella di una volta...

Ristorante, a mio parere, molto buono!!

è sempre pieno di gente, ma grazie alla loro organizzazione riescono a trovarti il posto in poco tempo!

Ottima cucina romagnola!! e i prezzi veramente accessibili!!

Tutte le volte che passiamo da quelle parti ci fermiamo da loro!!

Personale cordiale e location davvero carina!!

Ve lo consiglio!!

Visitato a Gennaio --------

Beh, i gusti sono gusti ma dire che il cibo qui è spettacolare, da urlo, da lode, eccezionale ... Mi sembra eccessivo. Ho letto che la fila non c'è più e la giustificazione è la crisi. Siamo sicuri? Anche se possono migliorare, il locale "senza crisi", per ora, è il Moro di Cervia (dove si trovano i vecchi gestori delle Aie).

Visitato a Novembre 2011

La Casa delle Aie c'era quando andavo al mare da bambino, con tutti quei parenti e amici che adesso la vita ha spostato e il tempo ha strappato. E venivamo fin qui da Gabicce, dove non c'è più la pensione Desolina, il Cine all'aperto e le sdore che cuocevano la piada di Cattolica al porto-canale (quella sottile sottile unta bisunta).
Non è più la stessa cosa, ma alcune cose sono rimaste. E bastano per svegliare quel po' di nostalgia che, in fondo, il posto ancora merita. Per il pinzimonio, la piada (veramente buona), e la minestra di fagioli. Come il coro di vecchi con la chitarra che ripassa il repertorio di Secondo Casadei.
Che poi 2spaghi non è mica 2madeleine, e se c'è da giudicare il cibo, come d'aspettativa, dalle stelle si scende un bel po'. E già rimpiango di non aver girato a destra per l'originale Il Topo (Ca' Rossi), lì a 700 metri di distanza, di più di distanza culinaria.

Visitato a Settembre 2011

Ci sono capitato il sabato dopo ferragosto a cena e non c'era tantissima gente: 1/3 dei tavoli era vuota e all'entrata non c'era la chilometrica file di qualche anno fà... Per essere più precisi, non c'era proprio fila... Sarà colpa della crisi? forse si, ma solo in parte...
Partendo dai cappelletti e tagliatelle al ragù (ne ho mangiate di molto meglio), il ragù era scarso e con poco sugo, la grigliata di carne non era accezionale. I dolci non sapevano da nulla... Le patate al forno in compenso non erano male.
Voto 6,5.

Visitato a Agosto 2011

Rinnovo il mio commento, è sempre bello andarci e le novità della nuova gestione sono: ampliamento della parte giardino, possibilità di prenotazione, piatti del giorno! I prezzi sono leggermente aumentati ma la spesa media si aggira comunque tra i 15 e i 20 euro!!!
La cucina è sempre romagnolissima,da sempre con quel sapore casalingo, rustico, inconfondibile.

Visitato a Agosto 2011

Alcuni anni fa chi passava per Cervia , Milano Marittima e il Lido di Savio non poteva non fermarsi alla Casa delle Aie! Oggi 16 agosto 2011 non posso pensare che la gestione non sia cambiata: servizio molto scadente, carne grassa e cotta male con porzioni da fame, piada servita a fine cena...

alle aie non si sbaglia mai, piada eccezionale, cappelletti da urlo e grigliata da lode, patate arrosto fenomenali, che dire di più? Bravi

Visitato a Maggio 2011

Ottimi i primi al ragù e la grigliata. Il rapporto qualità prezzo è buono. Ci sono 2 aree attrezzate per i più piccoli e... non ci sono zanzare. Il personale è professionale e disponibilissimo. Da quando si può prenotare (anche il sabato) si sono eliminate le lunghe file d'attesa. E' sicuramente da provare.

Visitato a Luglio 2011

Noi ci siamo andati stasera per la prima volta. Abbiamo preso un tris di primi (tortelloni, strozzapreti e tagliatelle al ragù) ed erano a dir poco ottimi! La tagliata di carne non era niente male e le patate pure. Buonissima la crema al mascarpone (slurp!). Tanta cortesia e disponibilità (abbiamo cambiato idea su una portata e ce l'hanno tranquillamente sostituita). Una sola pecca è la mancanza del menù, è tutto a "voce" e non ci sono i prezzi. Comunque in due abbiamo speso 51 euro (ma abbiamo preso 2 tagliate che da sole facevano già 23 euro)... che dire, alla prossima!! ^_^
p.s. non abbiamo neanche fatto un minimo di coda ed erano le 19.50!!!

Io capisco il concetto indiscutibile del "de gustibus", però proprio non riesco a spiegarmi come si possa dire che attualmente alla Casa delle Aie il cibo sia da leccarsi i baffi e che questa trattoria rappresenta la vera cucina romagnola.
Voglio sperare che le recensioni ed i giudizi siano genuini, perchè anche questa volta abbiamo mangiato male male e, ancora, male.
Mi ero ripromesso di non andarci più, ma la compagnia ha deciso e io mi sono dovuto aggregare. Spero che adesso tutti abbiano chiara la situazione.
Primi così così, la piadina sembra cartone, la carne impresentabile, il tutto condito da un servizio caotico e improvvisato.
Mah...Spago Licious?!? A me pare una follia...

Visitato a Luglio 2011

Come sempre strepitoso nei piatti, nel servizio e nei prezzi!

Visitato a Luglio 2011

Un'istituzione, a prezzi sempre bassissimi, porzioni abbondanti e da leccarsi i baffi.
Certo, se cercate ambiente riservato e intimo, cambiate posto, ma per una vera mangiata romagnola a prezzi piu' che modici, non potete perdervela. CONSIGLIATISSIMO!

Visitato a Giugno 2011

Dall'esterno il locale sembrava carino ma... Si paga solo contanti!! Possibile che nel 2011 ci siano ancora locali dove non si puo'pagare carta di credito o bancomat??? Peccato, hanno perso potenziali clienti...

Osteria trattoria semplice e alla mano. Primi buonissimi, cappelletti durissimi, trizzapreti fantastici, tagliatelle ruvide fatte a mano, carni cosi'cosi', vino bevibile, piadina ottima, patate buonissime...peccato giusto per il servizio sbrigativo e i camerieri che nn capiscono nulla, dall ordinazione del pinzimonio all ultimo cafe'!!

Che dire... qui c'e' tutta la Romagna!!! ...anche con la nuova gestione continua a difendersi piu' che bene...Validissimi i primi, ottime le carni... DA PROVARE!!

Visitato a Giugno 2009

Sono le Aie che altro si può dire? Il posto è un sogno per chiunque vuole assaporare la vera Romagna. Per quanto riguarda la nuova gestione io mi sono trovata benissimo, molto cortesi e la carne era OTTIMA.
L'originale resta sempre L'ORIGINALE!!!

Visitato a Marzo 2011

Che peccato, questo posto era una garanzia ed ora si mangia poco e male. Lasciate perdere.

Visitato a Agosto 2010

MERITAAAAAAAAA...... se non lo provi non puoi capire....

Visitato a Ottobre 2010

La nuova gestione è imbarazzante: il posto è e rimane bello ed economico ma adesso si mangia davvero male, e molto meno di una volta (noi abbiamo preso due primi a testa). La carne non è buona, così come la piadina. Evitare.

Visitato a Dicembre 2010

Bello l'ambiente informale e molto romagnolo. Ringrazio i vicini di tavolo per i consigli e la descrizione della Cagnina.
Pasta casalinga: tagliatelle con sugo di lepre, strozzapreti al ragù e pasta e fagioli.
Poi coppa di maiale, salsicce con patate.
E per finire la Cagnina con la ciambella.
Molto molto buono, cena veloce prima che il locale fosse invaso dai cenonieri dell'ultimo.
Ah eravamo in quattro, non ho mangiato tutto io!

Visitato a Dicembre 2010

Uno dei migliori ristoranti in cui sia mai stato. Cucina romagnola tradizionale quindi piatti semplici, genuini e corposi. E' sempre molto affollato quindi e consigliabile la prenotazione. Prezzi davvero bassi: per mangiare primo, secondo, dolce e vino si superano di poco i 20€... Vale davvero la pena andare se si passa in zona

Visitato a Luglio 2010

la cucina della vecchia Casa delle aie si è trasferita al ristorante Il Moro, a Cervia.
ma non ditelo troppo in giro... ci sono già file kilometriche

Visitato a Dicembre 2010

ricordo x chi nn sapesse bene la storia delle aie come è stato possibile tentar di rovinare la storia del ristorante!! .da quando il comune ..x cui la POLITICA ha pensato di mettere mano alla situazione tutto si è da prima incrinato e poi rovinato!! . dai 70.000 euro si è passati attraverso un bando di concorso ai 520.000 uero... x cui ora si capira xche le pietanze sono meno curate i prezzi aumentati il servizio approssimativo e le file che c'erano ora sono solo un ricordo..!! ora si puo' prenotare a differenza di prima ma nn serve visto che il locale anche di sabato sera e' semivuoto..!! detto questo ora si capira xche cinzia ( la propietaria) nn puo' piu curare la qualita' e la quantita delle pietanze!! i cappelletti sono quelli che meno ne hanno risnetito......ma tutto il resto è peggiorato e il prezzo è da ristorante normale come tanti....l'unico che ci ha perso è la citta di cervia e la romagna intera....perdendo la ROMAGNOLITA che ci ha fatto conoscere ed apprezzare in tutto il MONDO..!!

Visitato a Dicembre 2010

anch'io frequento questo posto da sempre. però è peggiorato. il cappelletto ha molta più pasta - e meno ripieno - di prima. anche il ragù non è lo stesso. e così avanti per altre pietanze...
però malgrado tutto (e i prezzi un pò lievitati) resta sempre economico e simpatico (eccetto il tendone fuori, come si diceva in un'altra recensione prima, che sembra voglia contenere una qualche sagra alternativa)

Visitato a Settembre 2010

un posto mitico. la romagna in tavola, con la sua semplicità.
lo frequento da quando sono nata, tra passaggi, cambiamenti di gestione, ristrutturazioni.
ma la cucina ha sempre quel sapore casalingo, rustico, inconfondibile.

Confermo che con la vecchia gestione la qualità era migliore e i prezzi leggermente più contenuti.
In effetti per avere più coperti hanno creato una zona esterna che da l'idea molto di festa campestre...
I cappelletti al ragù non sono male, la piada è buona, la carne alla griglia buona, le patate al forno buone, ma il mascarpone proprio no. Mi è arrivato un bicchiere pieno di liquido insapore color biancastro. Probabilmente hanno messo più panna che mascarpone... Pessimo!!!
Comunque passando per Cervia vale sempre la pena farci un salto.

Visitato a Agosto 2010

Per Thegiu: la gestione della "vecchia" Casa delle Aie si è trasferita al Ristorante Casa Braghittoni, vicino a Savio. Stesso menù...anzi secondo me con qualche piatto in più che non guasta.....stessa qualità e soprattutto praticamente stesso prezzo!

Visitato a Aprile 2010

ci sono ritornata dopo 30 anni, ci andavo con i miei quando ero in vacanza ai lidi, non ricordavo pero' il perche' ci piaceva tanto quel posto, ora ho capito, quantità e qualità. cibo nostrano offerto in quantità, tanto da rimandarlo indietro, e prezzi veramente bassi, bis di primi, grigliata mista molto abbondante, contorno, pinzimonio, piadina con squacquerone, dolce, acqua vino e caffe' 20€ circa a testa.Conviene prenotare perche' (logicamente) e' piu' che affollato

Visitato a Maggio 2010

Mio malgrado mi trovo costretto a commentare negativamente la nuova gestione di questo locale storico che frequento da tempo immemore.
Tris di primi al ragù (tortelloni, tagliatelle, strozzapreti)ancora discreto, i tortelli ripienti invece non sapevano di niente.
Arriviamo ai secondi, ahimè vera nota dolente, fiorentina ancora congelata all'interno e per nulla frollata, carne alla griglia davvero di scarsa qualità, salsiccia a parte, il resto era grasso e cotto male, carne che davvero non può essere servita a tavola.
Anche le patate, vera chicca delle "vecchie Aie", non sono più quelle di una volta.
Vino della casa bianco e rosso in bottiglia (cantina Spalletti) discreto.
Dolci di qualità dozzinale.
Con lo stesso menù l'ultima volta spesì almeno 10 euro in meno, questa volta 31,50 a testa!!
Credo che per me la "Casa delle Aie" finisce qui! Peccato!

Visitato a Aprile 2010

COnfermo che dopo il cambio gestione non è più lo stesso ... peccato ! Qualcuno sa dove si è trasferita la vecchia gestione ?

Ciao

Visitato a Aprile 2010

Piadina sublime, porzioni abbondanti. Locale caotico, come in tutte le migliori trattorie della Romagna. Prezzi ottimi. Super consigliato.

Visitato a Aprile 2010

Il locale, tipico romagnolo, sarà anche caotico e non concede la prenotazione ma le tagliatelle al ragù e la piadina sono davvero buone. Il vino sfuso non sarà eccellente ma considerato il rapporto qualità prezzo non credo ci si possa lamentare tantissimo, è una trattoria...

Visitato a Settembre 2009

concordo: in ITALIA è il miglior rapporto qualità prezzo. Là c'è un pezzo di cuore e di infanzia, quindi non posso che salvarmelo e consigliarlo a tutti.

è umiliante che la loro cucina rappresenti la romagna!
la carne è immangiabile e la piadina un pezzo di cartone!
dai!!

Visitato a Giugno 2008

locale caotico ma con piatti di carne semplici e di qualita'vale la pena fare la fila ad entrare(non si puo' prenotare)

un po affollato ma questa è la romagna si beve e si magna.
prezzi buoni allegria e passione.

Visitato a Giugno 2009

...ca'rossi perchè per venire da Milano e mangiare in un posto differente da quello che per 25 anni ha accompagnato le mie vacanze d'estate preferisco qualcosa di peggio (da topo appunto) che forse ora è un pochino meglio....vedrò comunque una volta giunto sul posto che fare...i commenti ricevuti (vino all'acqua, cappelletti gonfiati, piade crude, stand festa dell'unita....) non facilitano il ritorno... :(

scusate fate capire anche a me? casa braghittoni? ca' rossi? .... p.s. federica, ciao, c'ero anch'io ieri sera +/- quell'ora...e +/- sono d'accordo con te...

ok, mi sa che allora il mese prossimo devierò immancabilmente verso ca'rossi...

La mia esperienza nelle "nuove aie" risale a ieri sera, e purtroppo mi trovo a confermare molte delle note fatte da ferraratourist... il casolare ovviamente è sempre quello, bellissimo e suggestivo. ma ora in più nella splendida aia adiacente all'ingresso c'è una struttura simil-stand da festa dell'unità, ottima per aumentare le possibilità di cenare all'aperto d'estate, ma esteticamente inguardabile, sembra di stare all'oktober fest. comunque, da tradizione, essendo domenica sera il ristorante era pienissimo. forse l'arrivo un pò tardo (erano le 21.45 quasi 22.00) ha fatto sì che non abbiamo dovuto aspettare molto. in mezzora ci siamo seduti, abbiamo ordinato e mangiato primo e secondo. ma sul cibo si apre una nota dolente... sono onesta, le aie non sono mai state tra i miei ristoranti preferiti, ma un punto di riferimento per quando cercavo o volevo far conoscere ad amici di fuori, la vera cucina romagnola, le aie erano una garanzia. niente "poesia" nei piatti, niente fronzoli di presentazione, solo genuinità nelle preparazioni e tradizione. dopo l'esperienza di ieri sera temo non sarà più così: piadina semi cruda (a parte che ne avevamo chiesta una e nel conto finale ce ne siamo ritrovate tre...); cappelletti enormi, delle dimensioni dei cappellacci romagnoli (hanno diminuito l'abbondanza delle porzioni, ma aumentato la dimensione del cappelletto) di cui ottimo era il ripieno ma troppo grossa la sfoglia; la carne era tutto sommato nella norma, senza infamia nè lode, ma parte la salsiccia un pò troppo cruda e salata. il vino era quasi acquoso e con retrogusto dolciastro.
totale di € 23,00 in due.
la settimana scorsa ho letto sui giornali che l'associazione che era sotto alle aie prima del cambio di gestione, ora ha "ritrovato casa" nel ristorante casa braghittoni e dovrebbero partire a fine giugno. a me la cucina romagnola di casa braghittoni piace molto, non so cosa cambierà di preciso, ma potrebbe essere una cosa interessante.

cacchio, non sapevo...il mio commento sopra riguardava la notizia ricevuta da alcuni amici di cervia che evidentemente non mi hanno informato su tutto. il mese prossimo farò una capatina e vi farò sapere...

Tornato il 13/6/09 dopo la riapertura e rimasto deluso, leggete i miei vecchi commenti per capire quanto ne ero entusiasta!
Si spende un po' di più ma è normale che con il passare degli anni i prezzi aumentino, le porzioni un po' più scarse, il servizio più lento forse perchè ai fedeli storici camerieri hanno aggiunto personale inesperto e qualche extracomunitario che non ha la cucina romagnola nel sangue, i vini più leggeri tanto da non macchiare più di viola scuro le tovaglie....., alcune nuove proposte: i crostini.... anonimi, non buoni, e molto cari(4 fettine di pane sporcate di ragout, di pancetta, di verdurine e di melanzana ben € 4,00 una follia se si paragonano agli € 4,45 di un bis di minestre).
Spero con tutto il cuore che le cose possano tornare come una volta, voglio dar tempo e fiducia a questa nuova gestione, lo spero per il mio palato, per le mie serate conviviali, per la riviera e per tutti i turisti che si fermavano alla casa delle aie con lo stesso interesse di quando si fermano ad ammirare i mosaici della vicina S. Apollinare.........
Forza Spagofriends aspetto i vostri nuovi pareri!!!!
Forza Casa delle Aie!!!

Visitato a Giugno 2009

ASSURDO! LA CASA DELLE AIE HA RIAPERTO I BATTENTI A FINE MAGGIO CON UNA NUOVA GESTIONE MA CON GLI STESSI PIATTI E PREZZI!!!

ma hai letto i post precedenti?

consiglio a chiunque di andare almeno una volta alla Casa delle Aie. Si mangia davvero molto molto bene, il servizio è velocissimo, la qualità ottima e il prezzo davvero irrisorio. Inoltre è un'esperienza inusuale in quanto ci sono sempre centinaia di giovani e ci si siede a grandi tavole tutti assieme!! Credetemi è ottimo e trendy!! andateci

si la location non è paragonabile. anche se ora Missmondo potrà usare i tacchi a spillo nel parcheggio (ne approfitto per salutarla) sulle portate il tempo ce l'ho dirà....eheheh

pare di sì, purtroppo la location de "il moro" non è comparabile al fascino storico della casa di via ascione...ne risentiranno anche le portate?

firmiamo una petizione che lo riaprano al più presto.....
p.s. ho saputo che la vecchia gestione ora ha IL MORO in via pinarella 115 sempre a Cervia. è vero?

non si può definire ristorante. E' più per molti (e così per il sottoscritto) cascinale di buone forchette e vecchi ricordi. Da quando sono piccolo infatti la casa delle aie ha illuminato le mie sere d'estate tra strozzapreti al ragù, pinzimoni e carni curate. Purtroppo di recente un incendio l'ha danneggiata a pura conferma che le cose belle sono restie a durare per sempre....ma non potevano bruciare il papeete?

Nessuno ha dato la triste notizia che il 26 marzo ignoti hanno dato fuoco al locale danneggiandolo gravemente! Speriamo che presto vi sarà la ristrutturazione e la riapertura.
Non ultimo a rendere più stressante l'attesa è il fatto che la famiglia Battistini ha perso l'appalto e non si sa come si mangerà con la nuova gestione!
Vedremo.................

Elargisco con un dolce e simpatico provalo!!...ti tocchera aspettare nell'aia del ristorante dal grande affolamento di gente...vacci preparato non andarci per avere un buon servizio perchè a mala pena esiste ma è l'atmosfera che è bella ...cucina romagnola al dettaglio ...e che dire non di certo il posto per un intorto!

mi spiace dover smentire molti ma qui la buona cucina romagnola non e' certo di casa...ideale x chi si accontenta di quantita' industriali di pasta e piadina, ma la qualita' e' ben altra cosa!

Visitato sabato 20/9/08. Mi sono presentato alle 19.00 in punto all'apertura. Hanno fatto entrare tutte le persone già assiepate al di fuori fino a saturazione del locale (+ di 1000 posti).Ho iniziato a mangiare alle 19.30. Si mangia in tavoli insieme ad altri avventori.Ho cenato con cappelletti al ragù (ottimi), carne alla griglia (sufficiente) e vino rosso sfuso, caffè per il finale il tutto a 17€. Segnatevelo è un MUST romagnolo.

Ottimo, rapporto qualità prezzo mai visto, il cibo è veramente molto buono e il conto è veramente basso. Prenotare è impossibile e noi abbiamo dovuto fare un'ora di fila (siamo arrivati alle 19:45), ma ne è valsa veramente la pena. Lo consiglio vivamente.

la casa delle aie vale un viaggio, è veramente il meglio del rapporto qualità prezzo,.Cucina emiliana ottima, abbondante, prezzo contenuto, atmosfera serena e di festa....ma cosa cercate di meglio? servizio buono, non si accettano prenotazioni perciò vi consiglio di essere puntuali, anzi in anticipo... apertura alle 19! sono valtellinese e appena posso farò una puntatina..per riassaporare le carni cotte come piacciono a me e gli ottimi tris di primi con le patate al forno per favore andateci per me .W la casa delle aie e lo staff tutto: ragazzi siete bravi!

Il menu è limitato, son del partito "poco ma bene".Il vino è solo sfuso,prenotare non è possibile, arrivi e ti segnano il nome su un librone e aspetti sotto il sole.Quando ti siedi può capitare di dividere il tavolo con altre persone, le stanze sono chiassose,Ma ne vale assolutamente la pena, cibo ottimo,prezzo minimo, La Casa delle Aie è una tappa obbligata per qualsiasi buongustaio...COSIGLIO:tagliatelle al ragù,salsiccia,patate,pinzimonio.Very Romagnol Style.

Non è credibile che eista un locale come questo.
Porzioni superiori alla norma!
Pietanze come le preparava la nonna!
Genuinità!
Tutto fresco ed espresso!
Se mangi tutto (ma proprio tutto!) €20,00.
Il 25 dicembre 2007 pranzo a 23 euro (non ci credevo ne abbiamo lasciati 25 perchè ci vergognavamo).
E' ovvio che tutti ci vogliano andare ed allora le code sono normali com'è normale che i camerieri abbiano fretta ma non sono maleducati (il conto lo paghi solo a loro e sperano nella meritata mancia!).
Bagni esterni ma nuovissimi, puliti e riscaldati.
Parcheggio sul ghiaione (eè un parcheggio!) ma custodito e assicurato.
Clientela varia nel parcheggio trovi la Ferrari e la Panda.
Da ferrara vado un decina di volte all'anno!

Giornata strepitosa accompagnata da un pranzo altrettanto strepitoso. Tris di primi da intenditore, ottime patate al forno con grigliata mista di carne. Ultimo, ma non per "infamia" ma per "lode"... la PIADINA. Qualità\prezzo: ottimo rapporto. Torneremo. ;-)

la casa delle aie è un'istituzione, e di pregi ne ha molti. come il l'obbligo di utilizzare il mattarello per tirare la sfoglia, altro che macchinette che rendono tutta la pasta liscia... il casolare è molto bello (in passato era un pinolificio se non ricordo male...), dentro e fuori. i prezzi indiscutibilmente onestissimi (con conversione lire/euro da premio). tuttavia, c'è quasi sempre molta confusione, i camerieri hanno fretta di rimpiazzare il tavolo e tendono a tirare le cose più che ad appoggiarle, non esiste chiedere variazioni sui piatti, d'estate le code sono interminabili e non si può prenotare, le stanze più piccole sono spesso chiassose, ...
una bilancia di pro e contro a mio avviso, ma le aie non perdono il loro fascino, e la cucina tipica romagnola merita sempre (un pò untina forse...).

Ottimo il prezzo del conto perchè si mangia bene, ma l'ampio parcheggio è disgustoso...il fango regna sovrano e un locale nei pressi della lussosa Milano Marittima con ragazze dai bellissimi e costosissimi sandali con tacco a spillo, non può avere un parcheggio simile.
Ti passa la voglia di scendere dall'auto.

Locale piccolo con ampio parcheggio sempre strapieno come il locale. Non si può prenotare e la fila è interminabile da aspettare ore e ore. Il bagno è fuore in cortile.(cosa orrida) I camerieri hanno fretta di sparecchiare perchè il servizio è fuori uno dentro l'altro. Pietanze romagnole. Carne un pò durina. Penso proprio che nella zona ci sia di meglio. La gente ci va solo pechè è in.

Cucina romagnola a volontà...e veramente buona!
Prezzi ottimi!

è davvero mitico come posto. la cucina è quella romagnola doc. le file sono quelle da stadio, ma vale davvero la pena andarci almeno una volta. cappelletti al ragù da oscar!
NON SI PUO' PRENOTARE!

Io di ristoranti ne ho visti a centinaia (e il mio giro vita lo può testimoniare). Questo, in Italia, è quello con il miglior rapporto qualità prezzo.
Però consiglio di telefonare per presentarsi qualche minuto prima dell'ora di apertura, perchè arrivare dopo significa mettersi in coda dietro a un centinaio (non scherzo) di persone affamate (che comunque vengono "smaltite" e rifocillate in tempi mostruosamente efficienti).

Un mito

Ultime attività sui ristoranti a Cervia

Ristoranti vicino a TRATTORIA CASA DELLE AIE

A chi piace TRATTORIA CASA DELLE AIE piace anche.